rotate-mobile
Narni Narni

A Narni ‘Il Digipass viene da te’, al via il primo incontro al centro civico di Schifanoia

Il progetto per le sedi dislocate nelle frazioni narnesi nell’ambito del progetto Pnrr dipartimento per la trasformazione digitale

Il Digipass va nelle frazioni. Il Comune di Narni ha organizzato infatti l'iniziativa di portare virtualmente il Digipass nei centri civici ed in altre sedi dislocate sul territorio. Qualche giorno fa ha avuto luogo il primo incontro di formazione e informazione digitale intitolato per l'appunto ‘Il Digipass viene da te’. L'incontro si è svolto presso il centro civico di Schifanoia ed ha visto la presenza dell'assessore alla digitalizzazione Alessia Quondam e delle ‘facilitatrici’ digitali del Comune di Narni. All’appuntamento hanno partecipato, attivamente e con interesse, molti residenti della frazione e delle zone circostanti i quali hanno avuto così l'opportunità di venire a conoscenza dei tanti servizi gratuiti di supporto digitale che il Digipass di Palazzo dei Priori può offrire. 

“Il servizio - spiega l'assessore Quondam - viene offerto nell’ambito del Progetto Pnrr Dipartimento per la Trasformazione digitale, ed il nostro comune, in qualità di capofila della Zona Sociale 11, mette a disposizione gratuitamente i servizi di assistenza digitale oltre che nella sua sede di Piazza dei Priori, anche nei luoghi di aggregazione (centri civici, parrocchie, centri sociali) delle frazioni del Comune di Narni e nei Comuni della Zona sociale 11;  questo per rendere capillare e accessibile a tutti il supporto all’accesso al Digitale. Nell'occasione viene messo a disposizione presso ognuna di queste sedi, un facilitatore digitale che illustrerà le opportunità del progetto. Ad ogni incontro,  dopo una breve descrizione di quanto si offre quotidianamente nei punti di assistenza, si passerà a capire insieme all’utenza come ci si può muovere con i supporti informatici e digitali (pc, telefono, tablet) ad esempio per aprire una mail, qualora non se ne sia in possesso, leggere, scrivere una mail con allegato. Ogni incontro potrà avere un’utenza massima di 20 persone di ogni età superiore ai 18 anni”. 

“Per organizzare gli incontri successivi - continua l’assessore - si raccoglieranno le esigenze dell’utenza che sarà ricevuta su appuntamento, eseguendo una vera e propria attività di sportello presso i punti di aggregazione, e l’incontro potrà essere, se necessario, anche di assistenza e formazione individuale qualora nascessero esigenze diverse tra gli utenti (creare uno spid - identità digitale, saper fare un pagamento pagoPa, prendere appuntamenti nei siti istituzionali, tipo comune, Asl, Agenzia delle Entrate, avere accesso al fascicolo sanitario elettronico ed altro”. 

“Crediamo - conclude la Quondam - che questa sia un’importante occasione per accompagnare le persone nella migrazione digitale, termine che contiene molto spesso criticità quotidiane per molti ( si pensi alla gestione delle ricette mediche o agli appuntamenti), che sono costretti a dipendere da parenti, amici e conoscenti per risolvere dinamiche spesso necessarie”. A breve verranno ufficializzate le date dei prossimi incontri presso le altre frazioni narnesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Narni ‘Il Digipass viene da te’, al via il primo incontro al centro civico di Schifanoia

TerniToday è in caricamento