rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Narni Narni

Narni, tornano ‘Le vie del cinema’, ecco il programma con date e ospiti

Al via la 29esima edizione della rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi

Dal 31 luglio al 5 agosto Narni ospita la 29ma edizione di "Narni, Le vie del cinema". Si tratta della rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi. La manifestazione è organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e con la Scuola Internazionale di Comics di Roma. Anche questa edizione proporrà una ricca selezione di film di recente recupero proiettati ogni sera a partire dalle 21.00 sul grande schermo allestito nel Parco pubblico “Bruno Donatelli” di Narni, a ingresso gratuito. Le vie del cinema è il “decano” dei festival dedicati alla memoria del cinema. Il cinema restaurato è arte, scienza, storia, memoria. La rassegna sintetizza queste discipline proponendo anche quest’anno classici del cinema italiano restaurati dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e dalla Cineteca di Bologna. Si parte lunedì 31 luglio con il film 'Milano calibro 9' (Fernando Di Leo, 1972) presentato dalla regista e documentarista Deborah Farina, che a Fernando Di Leo ha dedicato il film 'Down' by Di Leo ed Emanuela Moschin, figlia di Gastone Moschin e attrice. Martedì 1° agosto, per la serata dedicata al centenario di Italo Calvino, saranno proiettati 'Renzo e Luciana', uno degli episodi del film Boccaccio 70 (Mario Monicelli, 1962) e 'L’avventura di un soldato', uno degli episodi tratti dal film 'L’amore difficile' e diretto da Nino Manfredi; a presentarli saliranno sul palco di Narni il regista Duccio Chiarini, che su Calvino sta realizzando un documentario e l’attore e regista Valerio Mastandrea. Mercoledì 2 agosto verrà proiettato il film 'La voglia matta' (Luciano Salce, 1970) presentato dal figlio del regista Emanuele Salce, attore e autore teatrale e Andrea Pergolari, studioso delle opere dell’autore del film. Giovedì 3 agosto, presentato dal professore di cinema presso l’università di Roma Tre Christian Uva e dal responsabile restauri della Cineteca Nazionale Sergio Bruno, verrà proiettato 'Sogni d’oro' (Nanni Moretti, 1981).

Venerdì 4 agosto il regista Gianni Amelio presenterà il suo film 'Il ladro di bambini' (1992), mentre sabato 5 sarà proiettato 'Teresa la ladra' (Carlo Di Palma, 1973).

La rassegna parallela alla classica selezione di pellicole restaurate proporrà ogni sera su grande schermo a partire dalle 21.00, in un’ala laterale del Parco pubblico “Donatelli”, una selezione di film animati dedicati ai più piccini. Saranno proposti: 'Coco' di Lee Unkrich e Adrian Molina; 'Spirit – Il ribelle' di Elaine Bogan e Ennio Torresan; 'Frozen II' di Chris Buck e Jennifer Lee; 'Pets – Vita da animali' di Chris Renaud e Yarrow Cheney; 'Oceania' di Ron Clements e John Musker; 'Dumbo' di Tim Burton.

Quest’anno l’organizzazione ha ideato una rassegna all’insegna del rispetto dell’ambiente e della promozione attiva dell’ecosostenibilità. È per questo motivo che ha ottenuto a maggio 2023 un certificato che attesta l’impegno sostenuto in questo senso: i criteri alla base della manifestazione hanno come punto fermo l’idea di sostenibilità ambientale creando il minor impatto ambientale possibile, promuovendo l’utilizzo di un parco naturalistico. Verranno adottati una serie di accorgimenti, tra cui: utilizzo di strutture in acciaio smontabili e riutilizzabili; impianti elettrici allestiti ad hoc e smontabili al termine della manifestazione e riutilizzabili di anno in anno; per veicolare la rassegna, l’uso della carta stampata sarà ridotta al minimo, e solo ed esclusivamente per esigenze legate alla necessità di comunicazione istituzionale. Invece della carta si lavora con inviti digitali, 'app' dell’evento, codici QR, agende on line. In aggiunta ogni anno all’interno del luogo di svolgimento della rassegna vengono piantati nuovi alberi per azzerare le poche emissioni di anidride carbonica prodotta. Viene promossa la mobilità lenta per raggiungere i luoghi della manifestazione e l’uso di piatti, bicchieri e posate riciclabili e biodegradabili presso il punto di ristoro, che proporrà prodotti locali al fine della promozione delle aziende del territorio e quindi con impatto minimo dovuto ai trasporti.

Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, continua la collaborazione tra la Scuola Internazionale di Comics di Roma e la rassegna narnese. La Scuola Internazionale di Comics, leader di settore della formazione nelle arti grafiche e visive, propone ogni anno ai suoi allievi e alle sue allieve attività formative che offrano la possibilità di relazionarsi con progetti per committenti esterni. Si tratta per i ragazzi e le ragazze di importanti esperienze di crescita personale e professionale a cui la Scuola presta particolare attenzione. Con questo obiettivo è nata l’idea di collaborare con 'Le Vie del Cinema', un evento che dal 1995 cerca di valorizzare il cinema e sensibilizzare il pubblico alla fruizione di pellicole che hanno fatto la storia del cinema italiano, proposte in versione restaurata. Il coinvolgimento in questo progetto ha riguardato le classi del terzo anno dei corsi di Illustrazione e Graphic Design che, sotto il coordinamento dei docenti responsabili Sandro Mattioli e Franco Marconi, hanno elaborato la strategia di comunicazione della manifestazione. I ragazzi e le ragazze hanno lavorato insieme per realizzare la veste grafica di questa edizione della rassegna, producendo una serie di materiali correlati che serviranno per pubblicizzare l’evento e arricchirne l’impianto visivo. Il risultato finale prevede una serie di illustrazioni originali, dalle rielaborazioni artistiche delle locandine dei 6 film in programma al ritratto dei registi, che saranno esposte in mostra nel luogo in cui si svolgerà l’evento, e il materiale grafico coordinato, ideato per una comunicazione d’impatto ed efficace. I lavori prodotti dagli studenti e dalle studentesse della Scuola Comics confluiranno inoltre nel catalogo ufficiale di 'Le Vie del Cinema' che viene annualmente proposto per documentare la manifestazione. Si tratta quindi di un’occasione importante per aspiranti designer, artisti e artiste per proporre la propria professionalità, per fare una reale esperienza sul campo e mettere in mostra il proprio talento. I linguaggi espressivi del cinema, del disegno e del design si incontrano per un progetto unico, che ha il merito di investire sulla creatività di giovani professionisti e professioniste, collegando la loro formazione alla storia della grande cinematografia italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni, tornano ‘Le vie del cinema’, ecco il programma con date e ospiti

TerniToday è in caricamento