Venerdì, 19 Luglio 2024
Narni Narni

Narni, il Lions Club festeggia la 48esima ‘Charter Night’

La cerimonia ha visto la partecipazione del neo governatore Michele Alessandro Martella

Il Lions Club di Narni ha festeggiato la 48esima Charter Night. La cerimonia, che ha visto la partecipazione di numerosi soci e loro ospiti, è stata impreziosita dalla presenza del neo governatore Michele Alessandro Martella, oltre a quella di altre importanti cariche istituzionali. Per il mondo Lions erano presenti il past governatore Pietro Pegoraro, il segretario distrettuale  Manlio Orlandi, il cerimoniere dell'area Umbria Nicola Giordano, il presidente dell’ottava circoscrizione Carlo Viola, la presidente della zona 8A Catia Buiarelli, il presidente della Zona 8B Cesare Di Erasmo, la presidente del Lions Club Terni Host Alessandra Robatto, il presidente del Lions Club Sangemini Terni de Naharti Corso Viola Di Campalto, il presidente del Lions Club Interamna Luigi Mariani e il presidente del Lions Club Marsciano Marco Martini. 

Erano presenti anche i due comandanti delle due stazioni dei carabinieri di Narni centro e Narni Scalo, i marescialli Orlando Bassolino e Salvatore Gallina. Nel discorso di apertura il neo presidente del club, Marco Ballerini, nel ringraziare il governatore e i soci presenti ha voluto condividere con loro la piacevole sensazione di poter vivere insieme una serata particolarmente ricca di significato per la storia e la vita del Club. Un Club che ha sempre dimostrato nel corso degli anni, a partire dal lontano 1975, una grande capacità di saper cogliere, con forte senso di appartenenza, le opportunità, i bisogni, le aspettative e le necessità del territorio narnese-amerino. Durante il corso della serata sono stati presentati due nuovi soci: Pasquale Vitale e Mauro Spagnoli.  Entrambi si sono dimostrati fortemente motivati ed animati ad entrare a far parte di un sodalizio stimato ed apprezzato nel territorio della comunità narnese e ad offrire il loro fattivo e concreto contributo nel perseguimento degli scopi benefici del Club. 

Molto apprezzato, da parte dei convenuti, lo spazio riservato alla commemorazione storica della 48esima Charter con una sintetica relazione curata dal decano del club Carlo Capotosti che ha menzionato i principali 'service' culturali, sociali, artistici, organizzati, con grande impegno e spirito di solidarietà, nel lungo intervallo di tempo intercorso dalla nascita del club ad oggi. Service che hanno reso il Lions club di Narni un punto di riferimento di eccellenza e di alta qualità nell’ambito del Distretto 108/L. Il governatore Michele Alessandro Martella , ha sottolineato l'importanza di essere Lions. “È bello - ha detto -, vivere questa realtà fatta di rapporti di conoscenza e di grande amicizia che trascendono molto spesso anche le stesse mura del club per spostarsi, addirittura, in ogni parte del mondo, condividendo con gli altri un’idea ed una mission che è  quella di servire il prossimo laddove se ne presentino i bisogni e le necessità. Il Lions club di Narni - ha aggiunto Martella -, è un club forte, perché fatto di persone che stanno bene insieme e che allo stesso tempo hanno sposato con grande slancio e passione  l’idea e l’impegno di servire il proprio territorio. Non ci si può però fermare dinanzi ai risultati raggiunti ma occorre, anche e soprattutto, crescere per diventare più forti e per meglio servire. Da qui la necessità di attrarre nuovi soci che possano, con il loro entusiasmo, contribuire ad accrescere quel potenziale umano e di grande esperienza già presente oggi e nel contempo  porre le premesse per un Club sempre più giovane e diversificato nelle competenze, così da garantirgli un futuro radioso e degno della sua tradizione. Per attrarre nuovi soci non sono sufficienti i soli Service, anche se ben organizzati ed apprezzati, ma occorre far conoscere ai cittadini chi sono i Lions, quanto bene fanno, come lo fanno, non solo sul territorio ma anche nel mondo intero, con una organizzazione complessa , efficace ed efficiente che conta ad oggi oltre 1.300.000 soci. Dobbiamo fare in modo - ha concluso il governatore -, che quando ci si presenta come Lions, gli interlocutori possano percepirci come il principale punto di riferimento  delle organizzazioni operanti nel settore della solidarietà”. 

Al termine della conviviale si è proceduto, come da cerimoniale, alla illustrazione e allo scambio dei 'guidoncini' e dei doni tra il presidente del club ed il governatore e alla consegna degli stessi guidoncini agli officer distrettuali di club e alle altre autorità presenti. Con l'omaggio floreale alle signore presenti e con il tradizionale tocco della campana, si è conclusa questa serata caratterizzata da un forte spirito di amicizia e di solidarietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni, il Lions Club festeggia la 48esima ‘Charter Night’
TerniToday è in caricamento