rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Narni Narni

A Narni il Natale brilla anche senza luminarie tra presepi, tradizioni e la “giullarata”: il programma

La decisione dell’amministrazione comunale: “Scelta ecologica, simbolo di un impegno collettivo”. Tutti gli appuntamenti realizzati fra il centro storico e lo scalo

Non ci saranno luminarie per Natale a Narni al centro storico e allo scalo. Lo rende noto l’amministrazione comunale che in una nota fa sapere di aver incoraggiato e sostenuto la scelta di non allestire le vie e le piazze. Sono stati preferiti, riferisci l’amministrazione, addobbi nel segno del risparmio energetico, come piccoli alberi allo scalo e ghirlande al centro storico. “Sono il segno di una scelta ecologica, simbolo di un impegno collettivo – sostiene Palazzo del Podestà - che si confronta con il problema degli elevati costi energetici e lo affronta adottando soluzioni alternative”.

Soluzioni che sono possibili anche “grazie al contributo ottenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni”, a cui va il ringraziamento dell’amministrazione comunale che sottolinea: “La ricchezza delle iniziative che Comune, commercianti, scuole, associazioni hanno concordato per soddisfare i gusti delle diverse fasce di età della popolazione, sono anche il frutto del sostegno economico dei commercianti e della disponibilità offerta da istituzioni culturali e soggetti singoli. Narni sarà un’isola in mezzo al mare di luce dei territori vicini, ma in questo modo affermerà la propria volontà di lavorare per un ambiente sostenibile e per una comunità solidale”.

“Si può partire da scelte come questa per affermare nuovi stili di vita collettivi rispettosi dell’ambiente e per dare un rinnovato slancio al commercio locale, che è in grado di offrire varietà e ricchezza di proposte”, dichiarano il sindaco Lorenzo Lucarelli, l’assessore al commercio Marco Mercuri e quello alla cultura Giovanni Rubini. Il programma ha preso il via il primo dicembre a Narni con l’allestimento del tradizionale Albero della Loggia dei Priori a cura del “Centro Il Faro”, per poi continuare con il trekking dei presepi nelle vie del centro storico e i presepi artistici a Itieli. L’11 dicembre in programma il concerto di Simone Zanchini Quartet promosso da Suoni Controvento slow.

Un itinerante “Canto di Natale” al Teatro Manini con degustazione di prodotti tipici, al quale seguirà la presentazione del calendario narnese diventato ormai una tradizione del Narnia Natalis. A Narni scalo si partirà l’8 dicembre con il concorso per il miglior panettone tradizionale e il miglior panettone creativo, i cui premi verranno assegnati la domenica successiva, 11 dicembre, contemporaneamente alla giullarata natalizia lungo le vie con Elfi del Natale che allieteranno l’intero pomeriggio con musica, trampoli, giochi di fuoco e truccabimbi.

Il programma completo delle iniziative, che termineranno il 6 gennaio, può essere consultato su www.comune.narni.tr.it e www.turismo.narni.tr.it. Il Comune segnala infine la magia del Manini Village con la pista di pattinaggio in teatro e la pista di pattinaggio all’aperto a in piazza Vittorio De Sica allo scalo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Narni il Natale brilla anche senza luminarie tra presepi, tradizioni e la “giullarata”: il programma

TerniToday è in caricamento