rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Narni Narni

Narni, i premiati nel concorso artistico intitolato alla memoria di Anna Rita Moretti

Successo per la seconda edizione dell’evento riservato a studenti degli istituti superiori della provincia di Terni. Ecco vincitori e finalisti

Nei giorni scorsi, presso lo spazio espositivo della Fondazione Sandro Moretti di Narni, si è tenuta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso artistico intitolato alla memoria di Anna Rita Moretti. Sorella del fondatore e moglie di Adriano Ronchini, la storia di Anna Rita Moretti è legata a doppio filo con quella della Fondazione, che con questa iniziativa ha voluto ricordarne l’amore per la creazione artistica. Il concorso, riservato a studenti e studentesse degli ultimi tre anni degli istituti superiori della provincia di Terni, è nato nel 2022 con lo scopo di incoraggiare giovani artisti nel proprio lavoro. La giuria era composta da tre professionisti del mondo dell’arte: Giancarlo Bolli - Fondazione Sandro Moretti, Isabella Cruciani, storica dell’arte e Lorenzo Ronchini – Ronchini Gallery Londra. 

I giurati hanno selezionato i primi tre classificati: al primo posto Diletta Monzi della classe 4A del Liceo Artistico 'Orneore Metelli' di Terni con l’opera Mater Artem. Seconda classificata: Silvia Satolli della classe 5A del Liceo Artistico 'Orneore Metelli' di Terni con l’opera Nascita di colori. Terzo classificato: Alessio Pirozzi della classe 5A del Liceo Artistico 'Orneore Metelli' di Terni con l’opera Tempesta Interiore. I premi sono consistiti in una targa e in buoni acquisto da impiegare presso un esercizio specializzato in articoli tecnologici. Di seguito i finalisti: Giulia Alongi della classe 5D del Liceo Artistico Metelli di Terni con l’opera Thy-Table. Giulia Ludovici della classe 4A del Liceo Artistico Metelli di Terni con l’opera La ricerca del sole. Martina Pallucco della classe 5A del Liceo Artistico Metelli di Terni con l’opera Strada. Alla cerimonia di premiazione, ha preso parte anche il vice sindaco del Comune di Narni, Alessia Quondam Luigi. “A nome dell’Amministrazione Comunale - ha detto quest'ultima -, rivolgo i miei complimenti alla Fondazione Sandro Moretti che con iniziative come questa, si spende per incoraggiare il talento dei giovanissimi. Quello odierno è stato un momento toccante, in questo luogo di grande bellezza”. 

“Nell’esaminare e valutare i lavori dei ragazzi finalisti - ha detto invece Isabella Cruciani -, oltre all’impegno profuso, colpisce la maturità con la quale sono stati affrontati e sviluppati temi che appartengono alla sfera più intima del loro sentire. I ragazzi hanno saputo esternare pensieri individuali fissandoli in opere che divengono strumenti di relazione, confronto e comunicazione”. Vincitori e finalisti hanno avuto l’occasione di raccontare ognuno la propria opera d’arte al pubblico.

“Lo spazio espositivo della Fondazione Sandro Moretti - si legge in un comunicato -, si trova al pianterreno di un antico fienile restaurato lungo la via Flaminia, che collega Narni e Terni, in piena campagna umbra. In questo stesso stabile, al piano superiore, c’è lo studio che in poco più di un anno, ha accolto quattro residenze artistiche internazionali; l’ultima terminata alla fine di novembre, con l’artista Jessica Wilson, in collaborazione con la galleria Niccoli Arte di Parma. La Fondazione Sandro Moretti nasce a Narni nel 2020 con scopi di promozione e sviluppo dell’arte contemporanea e della musica, anche in ambito sociale. La Fondazione si propone come incubatore per i progetti degli artisti, cui mette a disposizione i mezzi, i luoghi e le conoscenze per la realizzazione delle proprie opere. In tal senso, la Fondazione organizza manifestazioni, eventi, workshop, concorsi e residenze artistiche; promuove progetti di ricerca e pubblicazioni in rete con altri soggetti pubblici e privati, in Italia e all’estero. La Fondazione Sandro Moretti a oggi, ha realizzato una serie di iniziative di rilievo in campo artistico, come l’inaugurazione di Ellittica, l’ultima opera dello scultore Riccardo Murelli, prematuramente scomparso nel 2020 e diverse residenze artistiche internazionali. Tra gli obiettivi della Fondazione, c’è la creazione di un parco di arte ambientale, aperto al pubblico, che si estende per tre ettari a Narni, lungo la via Flaminia, dove si snoderà il percorso tra sculture di artisti contemporanei”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni, i premiati nel concorso artistico intitolato alla memoria di Anna Rita Moretti

TerniToday è in caricamento