rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Narni Narni

Corsa all’Anello storica, Fraporta fa il bis e sconfigge anche il maltempo: la cronaca della gara

A imporsi è stato Luca Paterni nonostante il violento temporale che si è abbattuto su Narni e che hja rischiato di far saltare la manifestazione

Fraporta fa il bis. Dopo la vittoria dello scorso anno, Luca Paterni, del terziere rossoblu si è ripetuto ieri sulla “Platea Major” di Narni, assicurandosi nuovamente la vittoria della Corsa all’Anello storica. La gara è rimasta in forse per una buona parte del pomeriggio a causa delle pessime condizioni atmosferiche. Il violento temporale che si è abbattuto su Narni ha rischiato di far saltare la gara e questo in funzione del fatto che la giostra si disputa su una pista fatta di sabbia che viene depositata sopra ai sampietrini. Senza sabbia, sarebbe stato impossibile far correre i cavalli. E la pioggia torrenziale ha rischiato davvero di “sciogliere” il prezioso strato necessario a garantire la sicurezza sia degli animali che dei fantini.

La giostra, come detto si è svolta regolarmente. Anzi, dopo il temporale è addirittura uscito il sole e questo ha permesso anche al pubblico di poter accedere in piazza dei Priori per poter assistere alla gara. Annunciati dal suono delle chiarine hanno corso per l’anello da 10 centimetri di diametro Mattia Zannori (Mezule), Jacopo Rossi (Fraporta), Daniele Leri (Santa Maria), Federico Minestrini (Mezule), Tommaso Suadoni (Santa Maria), Tommaso Finestra (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta), Francesco Matticari (Santa Maria), Ernesto Johan “Wilmi” Santirosi (Mezule), Luca Paterni (Fraporta), Leonardo Sciamannini (Santa Maria), Luca Chitarrini (Mezule), Paolo Palmieri (Fraporta) e Giacomo Matticari (Santa Maria).

Il regolamento prevede che, andando avanti con la gara, diminuisce il diametro dell’anello da infilare. Si è passati così a quello da 8 centimetri che ha visto sfidarsi Jacopo Rossi (Fraporta), Federico Minestrini (Mezule), Tommaso Suadoni (Santa Maria), Tommaso Finestra (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta), Francesco Matticari (Santa Maria), Ernesto Johan “Wilmi” Santirosi (Mezule), Luca Paterni (Fraporta), Leonardo Sciamannini (Santa Maria), Luca Chitarrini (Mezule). A scalare, per l’anello da 6 centimetri, sono rimasti Jacopo Rossi (Fraporta), Federico Minestrini (Mezule), Tommaso Suadoni (Santa Maria), Tommaso Finestra (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta), Francesco Matticari (Santa Maria), Ernesto Johan “Wilmi” Santirosi (Mezule), Luca Paterni (Fraporta) e Luca Chitarrini (Mezule).

Si è arrivati così alla fase più difficile, quella in cui c’è da infilare l’anello che ha un diametro piccolissimo: solo 3 centimetri, quello che si può infilare soltanto con la punta della lancia. A contendersi la vittoria sono stati Jacopo Rossi (Fraporta), Federico Minestrini (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta), Luca Paterni (Fraporta) e Luca Chitarrini (Mezule). A centrare il micro anello con grande precisione sono stati Federico Minestrini (Mezule), Leonardo Piciucchi (Fraporta) e Luca Paterni (Fraporta). Dallo spareggio è uscito vincitore per il secondo anno consecutivo, Luca Paterni di Fraporta.

Il cavaliere è stato premiato dal sindaco Lorenzo Lucarelli, dal sindaco di Osilo Giovanni Ligios e da Michele Francioli, presidente del consiglio comunale con delega alla Corsa all’Anello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa all’Anello storica, Fraporta fa il bis e sconfigge anche il maltempo: la cronaca della gara

TerniToday è in caricamento