menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio Viscione, ecco chi sono le cinque studentesse premiate

Cerimonia nella sala del consiglio di Narni, il riconoscimento assegnato ad ex allieve del Gandhi. Lucarelli: studio e cultura importanti in questo momento delicato per la nostra società

Sono Jessica Longhi, Alessia Leonardi, Bianca Persichetti Sistoni, Giorgia Quintavalle e Michela Bonifazi le cinque studentesse che questa mattina hanno ricevuto il premio Giulio Viscione. Il riconoscimento, dedicato alla memoria dell’artista e dirigente scolastico e riservate agli studenti e allo studentesse più meritevoli delle scuole superiori di Terni e Narni, è stato consegnato stamattina presso la la sala del consiglio comunale di Narni.

Le cinque ragazze, diplomate al liceo Gandhi di Narni, hanno ricevuto un quadretto di Viscione e un libro della Fondazione Carit. Alla cerimonia c’erano l’assessore comunale alla cultura, Lorenzo Lucarelli, il presidente dell’associazione Terni Città universitaria, Ciano Ricci Feliziani, il professor Adolfo Puxeddu, la dirigente scolastica del Gandhi, Anna Maria Amici, Giocondo Talamonti e il presidente de “Il Punto”, Domenico Cialfi.

“Facciamo i complimenti alle ragazze vincitrici – hanno detto gli organizzatori - Giulio Viscione oltre ad essere un bravo dirigente scolastico, è stato un grande uomo di cultura ed un artista”. L’assessore Lucarelli ha aggiunto: “Lo studio e la cultura sono molto importanti sempre e in particolare in un momento estremamente delicato in cui la società e la politica sembrano andare in una direzione opposta”. Quello narnese è stato il primo appuntamento della due giorni che si concluderà domani a Terni dove saranno premiati altri cinque fra studenti e studentesse e dove sarà assegnata la borsa di studio messa a disposizione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento