rotate-mobile
Narni Narni

“Riuscì a evitare una vita d’inferno a molti internati a Pilsen, Narni ricordi Demo Filiberti”

La proposta di Sergio Bruschini, esponente di Forza Italia: “Intitolare la piazza che si trova in via XX Settembre al nostro illustre concittadino”

Intitolare una piazzetta del centro storico al cittadino narnese Demo Filiberti. La proposta arriva da Sergio Bruschini (FI) che ricorda come “egli, che ha svolto la professione di sarto, è stato come un piccolo Perlasca narnese durante la guerra e la prigionia”.

L’esponente di Forza Italia spiega questo suo accostamento ricordando che Filiberti “riuscì a salvare da una vita d’inferno molti prigionieri internati insieme a lui nel campo di Pilsen. Era riuscito a diventare interprete studiando da autodidatta il tedesco, quindi, nel momento della disfatta dell’esercito italiano e della sopravvenuta prigionia, venne tenuto in grande considerazione quale tramite tra il comando del campo ed i prigionieri. Sfruttando questa posizione si adoperò, rischiando la vita, a risparmiare angherie e vessazioni ai prigionieri del campo, riuscendo a mitigare il regime duro che altrimenti sarebbe stato applicato ed avrebbe provocato in alcuni casi anche la morte di tanti”.

“Per questi meriti, il 27 dicembre del 1996, su proposta del presidente del consiglio dei ministri, gli venne conferita l’onorificenza di ufficiale di ordine al merito della Repubblica italiana. Visto che in diverse occasioni - osserva Bruschini - l’amministrazione comunale si è adoperata per intitolare spazi anonimi ad illustri cittadini narnesi, si propone quindi di dedicare la piazzetta di via XX settembre, in prossimità dell’osteria dell’Aquila nera, al nostro illustre concittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Riuscì a evitare una vita d’inferno a molti internati a Pilsen, Narni ricordi Demo Filiberti”

TerniToday è in caricamento