rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Narni Narni

La Luigi Valli è l’unica scuola in Umbria ad avere sviluppato “Connessioni digitali”

Presentati nell’auditorium dell’istituto scolastico di Narni scalo i lavori realizzati dagli studenti nell’ambito del progetto nazionale promosso da Save the children, coop Edi Onlus e Cernit con la supervisione dell’Università Cattolica di Milano

Presso l’auditorium della scuola Luigi Valli di Narni scalo sono stati presentati i lavori realizzati nel corso del biennio 2022-2024 dalle classi terze per il progetto “Connessioni digitali”. Si tratta di una iniziativa promossa da Save the Children, cooperativa Edi Onlus, Cremit (Centro ricerca sull’educazione ai media, all’innovazione e alla tecnologia) con la supervisione scientifica dell’Università Cattolica di Milano.

In Umbria, la scuola Luigi Valli è stata l’unica ad avere avuto l’opportunità di poter partecipare a questo progetto di caratura nazionale. “Esso - spiegano dalla scuola - è inserito nelle ore di educazione civica, attraverso il metodo degli Eas (episodi di apprendimento situato) e ha permesso di affrontare le tematiche relative alla cittadinanza digitale, lo sviluppo sostenibile e la Costituzione; inoltre ha contribuito a ridurre la povertà digitale attraverso l’acquisizione di competenze digitali specifiche che successivamente sono state certificate. Durante il percorso, ogni classe è diventata una redazione giornalistica o newsroom e gli studenti, divisi in gruppi o team operativi interscambiabili al fine di poter acquisire competenze diverse, hanno assunto ognuno un ruolo in modo da sviluppare e favorire un utilizzo responsabile, etico e creativo degli strumenti digitali”.

Nel corso del primo anno scolastico 2022-2023 sono state realizzate, come produzioni di comunicazione digitale, una voce enciclopedica digitale (Wikipedia), petizioni online (condivise su change.org) e podcast. In particolare, classe 2 A la voce Wikipedia Gole del Nera e il podcast-recensione del film The Truman Show; classe 2 B, la petizione “Vogliamo un ospedale migliore a Narni” e il podcast-inchiesta (giallo) “La scomparsa di Ettore Majorana”; classe 2 E, la petizione “Salviamo i beni culturali di Narni” e il podcast-recensione del film Super size me.

Nel secondo anno di progetto (anno scolastico 2023-2024) sono state svolte attività di “Digital Storytelling” grazie alle quali le classi hanno appreso la tecnica dello stop-motion e hanno realizzato video storytelling e visual storytelling, tipo dei meme, su tematiche legate alla violenza contro le donne, al riscaldamento globale, all’importanza della pace, al bullismo, allo sport, alle città italiane più belle, ai dieci luoghi più belli d’Europa da visitare almeno una volta nella vita, alle emozioni e alla salvaguardia del pianeta Terra, oltre a campagne di marketing sociale con la realizzazione di numerosi video sulla tematica della cyberstupidity: cyberbullismo, body shaming, denigration, flaming, cyber harassment.

“Da ultimo – aggiungono dalla scuola - è importante ricordare che grazie al progetto Connessioni digitali e alla donazione di Save the Children, la nostra scuola si è dotata di un’aula innovativa, la Newsroom, completa di arredamento e della strumentazione tecnologica necessaria per lo svolgimento delle attività. A conclusione del percorso è stato consegnato a tutti gli alunni un badge con Qr-Code attraverso cui è possibile scaricare la certificazione delle competenze digitali, documento che ne attesta l’acquisizione, che convergerà nel portfolio dello studente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Luigi Valli è l’unica scuola in Umbria ad avere sviluppato “Connessioni digitali”

TerniToday è in caricamento