OrvietoToday

Arrivano i nuovi scuolabus: l’ambiente ci guadagna e ci sono anche posti di lavoro

“Rivoluzione” nell’Orvietano: cinque mezzi a metano per il trasporto degli studenti. I sindaci dei comuni coinvolti: “Confort, sicurezza e meno emissioni inquinanti. E stiamo già facendo le prove di concorso per le assunzioni”

Va nella direzione del risparmio energetico e dell’innovazione dei mezzi per rendere servizi al cittadino sempre più qualificati, la dotazione di nuovi scuolabus a metano ai Comuni di Monteleone di Orvieto, Montegabbione e Parrano. Lo sottolineano i sindaci Angelo La Rocca, Fabio Roncella e Valentino Filippetti a cui sono stati recentemente consegnati in forma ufficiale i nuovi automezzi.

Gli scuolabus sono in tutto cinque e sono stati acquistati con le risorse della legge di stabilità destinate all’area interna dell’Orvietano per un costo complessivo di 350mila euro.

Vanno a rinnovare integralmente il parco veicoli dei tre comuni che da questa estate hanno anche a disposizione innovative stazioni di ricarica autonome collocate nelle rimesse di ciascuno dei tre comuni.

“Le stazioni – sottolineano i sindaci - renderanno non più necessario raggiungere l’area di servizio più vicina che dista 25 chilometri, evidenziando così il risparmio economico e di tempo”.

“I nuovi mezzi – aggiungono poi La Rocca, Roncella e Filippetti - garantiranno, accanto a comfort e sicurezza ai massimi livelli per i nostri ragazzi, un notevole beneficio ambientale ed economico, abbattendo drasticamente emissioni, consumi e costi di gestione”.

Sui vantaggi offerti dai nuovi scuolabus gli amministratori sottolineano: “Rispetto ai vecchi mezzi alimentati a diesel, si avrà una riduzione del 52 per cento delle emissioni di CO2, una riduzione del 72 per cento delle emissioni di idrocarburi e ossidi di azoto e una riduzione praticamente del 100 per cento dell’immissione in atmosfera di particolati”.

“Per avere una idea, i cinque vecchi scuolabus diesel producevano in un anno oltre 6 chili di particolato dannoso per l’ambiente e per il sistema respiratorio. Le molteplici sicurezze dei nuovi mezzi, che sono opportunamente dotati anche delle cinture, benché non necessarie per la normativa vigente – rimarcano i sindaci - garantiscono per i nostri ragazzi un servizio di trasporto confortevole e sicuro”.

Ci saranno anche nuovi posi di lavoro. Si stanno infatti già tenendo le prove di concorso per l’assunzione di un nuovo operaio e autista che affiancherà il personale già in servizio.

“Si tratta di ulteriori traguardi per noi molto importanti e perseguiti dai nostri uffici con particolare caparbietà e dedizione anche nel difficilissimo periodo del lockdown”, concludono La Rocca, Roncella e Filippetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento