rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Orvieto Orvieto

Attiva la nuova casa dell’acqua nei giardini di via degli Aceri a Ciconia di Orvieto

L’impianto ha la doppia erogazione simultanea di acqua naturale e frizzante al costo di 5 centesimi ogni litro e mezzo. Il sindaco Roberta Tardani: “Un servizio atteso dai cittadini”. Stefano Tirinzi (Asm): “In un anno ridotto il consumo di oltre 800 bottiglie di plastica”

Attiva la nuova fontanella di acqua trattata installata nei giardini di via degli Aceri a Ciconia. L’impianto, co-finanziato da Auri Umbria e Comune di Orvieto e gestito da Asm Terni, eroga acqua naturale e frizzante refrigerata al prezzo di 5 centesimi per ogni litro e mezzo ed è munita sia di gettoniera che del lettore di chiavette e card ricaricabili. La nuova fontanella è dotata anche di un doppio sistema di erogazione che consente di riempire simultaneamente due bottiglie.

Alla cerimonia pubblica di inaugurazione – nella giornata di ieri, 16 gennaio - erano presenti il sindaco di Orvieto e assessore all’ambiente, Roberta Tardani, il direttore operazioni di Asm Terni, Stefano Tirinzi, l’amministratore delegato del Servizio idrico integrato, Giuseppe Testa, il dirigente Asm, Giovanni Di Fabrizio, e il funzionario responsabile dell’ufficio ambiente del Comune di Orvieto, Roberto Sacco.

“Si tratta di un servizio da tempo atteso dagli abitanti del quartiere di Ciconia – ha detto il sindaco Roberta Tardani – che avevano richiesto l’installazione di un impianto più accessibile rispetto a quello già presente presso il polo scolastico, ormai obsoleto, di cui stiamo valutando la dismissione. Abbiamo quindi scelto un luogo centrale e facilmente raggiungibile, ma soprattutto significativo per Ciconia perché vissuto da molti cittadini, giovani e famiglie e che sarà oggetto di altri interventi di riqualificazione, così come del resto l’intero quartiere dove sono iniziati in questi settimana importanti lavori di messa in sicurezza e manutenzione della viabilità. La nuova casa dell’acqua – ha proseguito il sindaco – rappresenta un altrettanto importante investimento sul fronte della tutela dell’ambiente e del contenimento dei rifiuti e con il doppio sistema di erogazione, che sarà introdotto anche per gli altri impianti presenti in città a partire da quello di Piazza Cahen, consentirà anche di ridurre i tempi e le file. La prossima installazione, sempre in collaborazione con Auri, è programmata nel quartiere di Orvieto scalo nell’area dei giardini Stefano Melone”.

“Questa di Ciconia – ha spiegato il direttore operazioni di Asm Terni, Stefano Tirinzi – è la dodicesima fontanella di acqua trattata presente sul territorio della provincia di Terni gestita da Asm in collaborazione con il Servizio idrico integrato. Con un milione e 200mila litri di acqua erogati l’anno, il beneficio ambientale è stimato nella riduzione di oltre 800 bottiglie di plastica e della conseguente emissione di anidride carbonica nell’aria: come se avessimo piantato 700 alberi“.

“Iniziative come queste – ha affermato il neo amministratore delegato del Servizio idrico integrato, Giuseppe Testa, alla sua prima uscita pubblica – testimoniano la vicinanza del Sii al territorio. Questi impianti erogano acqua di altissima qualità e dietro a questo c’è il lavoro di tantissime persone e operatori della nostra società“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attiva la nuova casa dell’acqua nei giardini di via degli Aceri a Ciconia di Orvieto

TerniToday è in caricamento