Orvieto

Orvieto, arriva la stazione mobile dei carabinieri in piazza del duomo: "Necessaria per un controllo del territorio dopo le riaperture"

Oltre che sul territorio di Orvieto, il servizio di controllo con la stazione mobile dei carabinieri è attivo soprattutto nei luoghi che prevedono un maggior flusso di persone, in particolare in occasione di manifestazioni e nelle aree pedonali

Dopo la riapertura del paese, le città d'arte come Orvieto continuano, nonostante il covid, a essere meta di turismo nazionale e in parte anche internazionale. Una condizione di privilegio che, tuttavia, comporta un maggior rischio per la sicurezza dei cittadini. Per questo motivo, la compagnia dei carabinieri locale, proprio per garantire sicurezza e prossimità al cittadino, oltre alla figura del carabiniere di quartiere ha messo in campo la Stazione Mobile.

Si tratta di un mezzo attrezzato dell’arma, nel quale vengono impiegati tre o più militari, di cui almeno un ufficiale di polizia giudiziaria, organizzata per acquisire le denunce sul posto e dare una risposta pronta ed efficace al richiedente. "L’obiettivo - si legge in una nota dei militari - è quello di migliorare il servizio alla popolazione, tenendo conto anche della presenza di numerosi turisti che non conoscono la dislocazione delle Stazioni sul territorio e che possono usufruire del servizio svolto dalla Stazione Mobile con maggior facilità ed immediatezza".

Oltre che sul territorio di Orvieto, il servizio di controllo con la stazione mobile dei carabinieri è attivo soprattutto nei luoghi che prevedono un maggior flusso di persone, in particolare in occasione di manifestazioni e nelle aree pedonali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orvieto, arriva la stazione mobile dei carabinieri in piazza del duomo: "Necessaria per un controllo del territorio dopo le riaperture"

TerniToday è in caricamento