menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa in Comune

La conferenza stampa in Comune

Intitolato a Luca Coscioni l'istituto professionale alberghiero di Orvieto

La scuola porterà il nome del ricercatore orvietano scomparso per gli effetti della Sla: "Un modello di vita e fonte di ispirazione per i più giovani"

L'istituto professionale alberghiero di Orvieto porterà il nome di Luca Coscioni, il ricercatore orvietano morto a 39 anni per gli effetti devastanti della Sla. "Un modello di vita e una fonte di ispirazione per i giovani affiché possano trovare la forza per reagire alle situazioni difficili", ha detto l'ormai ex dirigente scolastica, Gabriella Struzzi, all'ultimo giorno alla guida dell'istituto prima della pensione nella conferenza stampa organizzata questa mattina in Comune a Orvieto. "Questa scuola finalmente ha un nome che la caratterizzerà e contribuirà a farne conoscere le attività - ha detto - non potevo chiudere nel migliore dei modi la mia esperienza". 

Presente, oltre ai genitori di Luca, Rodolfo e Anna, anche il vicesindaco Cristina Croce, l'assessore al Patrimonio, Andrea Vincenti e Mina Welby, moglie di Piergiorgio e presidente dell'associazione che porta il nome del giovane orvietano. "Il quarto articolo della nostra Costituzione ci dice di essere cittadini appieno - ha detto - e Luca lo è stato, è morto per questo. Eì stato testimone di speranza, ricercatore di giustizia e difensore delle libertà. E non c'è modo migliore per onorare la sua memoria che dedicargli una scuola dove si formano i futuri cittadini".

La cerimonia vera e propria di intitolazione si terrà nel corso del nuovo anno scolastico che si aprirà a breve e che celebrerà anche il decimo anno di esistenza dell'indirizzo alberghiero. Tra le iniziative al vaglio, come anticipato ieri, anche quella della collaborazione tra la scuola e l'istituto professionale nell'ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento