Provincia TerniToday

C’era una volta il Rio Grande, il Pd attacca il Comune: lago dimenticato e abbandonato

L’Unione dem di Amelia: date e fatti, così è sfumato il finanziamento da centomila euro per la Para vecchia

C’è qualche anatra, tanto fango e poca, pochissima acqua. Là dove c’era un lago, oggi restano polemiche e progetti sfumati. Dopo l’affondo di Italia Nostra – che a fine luglio denunciava l’occasione perduta da Amelia per provare a salvare il Rio Grande, adesso tocca all’Unione comunale del Partito democratico ricostruire con date e progetti come il lago amerino abbia perso l’ennesima occasione per cercare di rinascere.

“Dopo i fastosi proclami della campagna elettorale del 2016 da parte dell’attuale amministrazione Pernazza sul tema del Rio Grande, cavallo di battaglia per eccellenza del suo programma amministrativo, oggi a più di 3 anni di distanza il Rio Grande è stato completamente dimenticato. Sfuma definitivamente il finanziamento di 100mila euro per la Para vecchia che avrebbe dovuto rispristinare la funzionalità idraulica del torrente a monte dell’invaso interrato e mettere così in sicurezza lo sbarramento storico”.

Il Pd amerino ricorda che il 16 ottobre del 2015 “venne approvato il progetto definitivo della Giunta Maraga e concesso in via definitiva il contributo di € 100.000,00 per la realizzazione dell’intervento ‘Recupero officiosità idraulica Rio Grande”. La Giunta Pernazza a fine giugno 2017 aggiorna il progetto già approvato e pochi giorni dopo – è il 12 luglio – “il Servizio risorse idriche e rischio idraulico – ricostruiscono i dem - ha comunicato che il progetto esecutivo aggiornato, così come proposto dall’amministrazione comunale, non poteva essere ammesso a contributo”.

Comincia così un botta e risposta fra amministrazione comunale e Servizio risorse idriche fino ad arrivare al 20 ottobre 2017, data in cui, secondo la ricostruzione del Pd, arriva “la concessione di una proroga di 30 giorni per la trasmissione di tutti gli atti autorizzativi del progetto, nonché di un cronoprogramma finanziario aggiornato pena la revoca del contributo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ci dispiace constatare che oggi, a seguito dei mancati adempimenti, il contributo di              100mila euro per il Rio Grande è stato definitivamente revocato. Insomma, dopo tanti proclami spesi al vento, non solo si dimenticano i problemi ma si disperde quanto di buono era stato fatto. Questa volta non solo fumo, ma tanta, tanta, cenere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento