Provincia TerniToday

Finisce con l’auto fuoristrada e se la prende coi carabinieri: arrestato

Offese e spintoni, i militari lo bloccano con lo spray. Alcol e droga al volante, una denuncia al mese

I carabinieri di Guardea

Finisce con l’auto fuoristrada e poi aggredisce i carabinieri che si fermano per aiutarlo. È successo la notte scorsa tra Amelia e Lugnano in Teverina. Protagonista un 36enne pregiudicato residente nell’Amerino nel quale si sono imbattuti i militari di Guardea durante un servizio perlustrativo messo in atto contro i reati predatori.

Alla vista dell’auto fuoristrada, la gazzella si è fermata, ma alla vista dei carabinieri l’uomo ha cominciato ad urlare parolacce fino a spintonare i carabinieri. Per fermarlo, i militari hanno utilizzato lo spray in dotazione e poi gli hanno fatto scattare le manette ai polsi con le accuse di resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo, che si è rifiutato di sottoporsi all’etilometro e al drug test, è stato anche denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Processato per direttissima, che ha convalidato il fermo, nei confronti del 36enne è stato disposto l’obbligo di firma.

Nel 2018 sono state dieci le denunce per guida in stato di ebbrezza alcoolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti effettuate dalla Compagnia carabinieri di Amelia su tutto il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento