Provincia TerniToday

Bocconi avvelenati nel centro storico, i cittadini lanciano l'allarme: “Gesto meschino”

Nelle ultime settimane nelle vie di Stroncone sono stati trovati diverse polpette che quasi certamente contenevano lumachicida. Il sindaco: “Subito avvertita la Forestale”

Polpette avvelenate - foto dal web

Torna l'allarme bocconi avvelenati. Stavolta le polpette killer sono state piazzate nel centro storico di Stroncone. A lanciare l'allarme sono stati gli stessi residenti, che hanno denunciato e condannato fortemente l'episodio, sia in paese che sui social. "Spero che i miei concittadini si indignino quanto lo sono io - si legge in un post su Facebook - perché la cattiva pubblicità per il paese consiste soprattutto nel fatto di non condannare apertamente gesti del genere, l'unico che si deve vergognare è l'autore di questo gesti schifosi e meschini!".

Purtroppo non è la prima volta che a Stroncone, come a Terni e in altri piccoli centri, si verificano episodi di questo tipo. “A Stroncone – afferma il vicepresidente dell'Enpa Giuseppe Moscatelli – c'è una colonia felina che, in passato, era anche stata oggetto di un'ordinanza del sindaco precedente, che aveva proposto lo spostamento della stessa. Come Enpa ci siamo opposti fermamente, considerando la normativa; ll'atto è stato ritirato e posso dire che, oggi, la quasi totalità dei gatti è stata sterilizzata. Purtroppo, però, nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini sia sensibile alla questione, c'è qualcuno che non riesce a fare a meno di agire in maniera così vile, preparando le polpette avvelenate e piazzandole in punti poco visibili dalle persone, in maniera tale che i primi a raggiungerle siano i cani e i gatti”.

L'ultimo episodio, che sarebbe costato la vita ad un gatto ritrovato in una cantina del centro storico e a un cane di proprietà, risale solo a pochi giorni fa: “Dopo la segnalazione – dice il sindaco di Stroncone Giuseppe Malvetani – abbiamo subito coinvolto la Forestale per capire di cosa si trattasse. I risultati della Usl non sono ancora arrivati ma sembra abbastanza chiaro che stiamo parlando di polpette che contenevano lumachicida. Purtroppo si tratta di un fenomeno che è difficile tenere sotto controllo e che condanniamo fortemente. Posso dire che il contatto con la Forestale è stabile e speriamo che tali episodi non si ripetano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento