Provincia TerniToday

Centrale a biometano a Vascigliano. Malvetani: “Abbiamo fatto la nostra parte, non ci resta che attendere”

Il sindaco di Stroncone annuncia le novità: “In questi giorni la Regione si trova a dover decidere se tale progetto dovrà o meno essere sottoposto alla valutazione ambientale strategica”

foto di repertorio

Emergono ulteriori novità sulla controversa e dibattuta vicenda, legata alla costruzione della centrale a biometano in zona Vascigliano. Le annuncia il primo cittadino di Stroncone Giuseppe Malvetani sui propri canali social, rivolgendosi alla comunità stronconese.

“Nei giorni scorsi – esordisce Giuseppe Malvetani - ho avuto modo di incontrarmi dapprima con il direttore generale dell’Arpa Umbria e, successivamente, con l’assessore regionale Roberto Morroni, alla presenza della struttura tecnica della Regione, ai quali ho rappresentato nuovamente tutte le criticità, dal punto di vista del comune, che l’eventuale realizzazione della centrale a biometano comporterebbe.

In questi giorni – afferma il sindaco - la Regione si trova a dover decidere se tale progetto dovrà o meno essere sottoposto alla valutazione ambientale strategica. La procedura di VAS consentirebbe un maggior coinvolgimento del territorio, dei comitati e cittadini. Un molto maggiore approfondimento di tutti quegli aspetti rimasti ancora poco chiari nonostante le numerose conferenze di servizi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ho ribadito tutti i motivi per i quali riteniamo ciò debba accadere. Sia l’Arpa che la Regione ci hanno ascoltato con attenzione e di questo li ringraziamo. Ora non ci resta che attendere qualche giorno. Andare a VAS sarebbe un primo importante risultato per il comune e per tutta la popolazione. La nostra parte l’abbiamo fatta – conclude - con il massimo dell’impegno possibile. Attendiamo la decisione con un cauto ottimismo”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento