Venerdì, 17 Settembre 2021
Provincia Terni Amelia

L’unione fa la forza e i sindaci puntano i piedi: “Riaprire il pronto soccorso dell’ospedale di Amellia”

Tredici primi cittadini sottoscrivono la lettera che Laura Pernazza ha inviato alla governatrice dell’Umbria, all’assessore alla sanità e al commissario della Usl Umbria 2: primo e irrinunciabile accesso alle cure basilari, riattivare i servizi H24

L'ospedale di Amelia

Il Narnese-Amerino punta i piedi: riattivare H24 il punto di primo soccorso dell’ospedale di Amelia. È la richiesta inviata alla governatrice dell’Umbria, Donatella Tesei, all’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, e al commissario della Usl Umbria 2, Massimo De Fino, contenuta nella lettera che il sindaco di Amelia ha preparato e che è stata sottoscritta dai colleghi di Alviano, Attigliano, Avigliano Umbro, Baschi, Calvi, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montecchio, Narni, Otricoli e Penna in Teverina.

“Ho trovato la piena adesione dei sindaci di tutti i territori limitrofi che hanno aderito insieme a noi a questa richiesta”, spiega Pernazza, illustrando il testo della missiva.

“Il punto di primo intervento dell’ospedale di Amelia – è scritto infatti nella richiesta - rappresenta il primo e irrinunciabile accesso alle cure basilari, anche e soprattutto in situazioni di emergenza, oltremodo strategico e baricentrico per tutto il territorio narnese-amerino. Un importante supporto in termini di assistenza all’utenza che, in mancanza, si riverserebbe sul nosocomio di Orvieto e maggiormente su quello di Terni che è già in difficoltà nel sopperire a tutte le richieste d’emergenza”.

Il punto di primo soccorso del Santa Maria dei Laici di Amelia è oggi operativo soltanto dalle 8 alle 19 nella gestione dei codici bianchi e verdi. Dopo l’orario di “chiusura”, una importante fetta di popolazione si trova costretta a dover raggiungere strutture come, appunto, Orvieto o Terni, in alcuni casi molto distanti, con evidenti quanto rischiose conseguenze.

“I sottoscritti sindaci chiedono pertanto per evitare di depotenziare ulteriormente un sistema già fragile come quello dell’assistenza territoriale e considerando la sua posizione strategica rispetto alle sotto indicate comunità, di riattivare h24 per la gestione - almeno - dei codici bianchi e verdi il punto di primo intervento dell'ospedale di Amelia, evitando così di congestionare ulteriormente il pronto soccorso di Terni e al fine di garantire una pronta ed efficace gestione delle emergenze”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’unione fa la forza e i sindaci puntano i piedi: “Riaprire il pronto soccorso dell’ospedale di Amellia”

TerniToday è in caricamento