menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali contro la targa in memoria dei martiri delle Foibe, la protesta: sciacalli della memoria

Manifestazione a Baschi dell’associazione Spazio Libero Rupestre. Appello al sindaco: fare luce sull’accaduto, siamo pronti a ripristinare la targa a nostre spese

Nella notte tra domenica e lunedì, alcuni vandali hanno staccato la targa che in piazza Martiri delle Foibe a Baschi ricorda la tragedia. Nell’aiuola sono rimasti solo i sostegni di metallo.

“Difendiamo la nostra storia dagli sciacalli della memoria”, recita lo striscione esposto dall’associazione cittadina Spazio Libero Rupestre, scesa in piazza nella serata di ieri per esprimere lo sdegno nei confronti di questo vile gesto.

“I morti dovrebbero essere tutti uguali – commenta in una nota l’associazione cittadina – e verso di essi andrebbe mostrato rispetto e pietà, ma evidentemente c’è qualcuno che non la pensa così e continua ad infangare la memoria di chi è stato vittima dei partigiani titini per la sola colpa di essere italiano”.

LEGGI | Vandali a Baschi, indagine della polizia locale

“Ci rivolgiamo al sindaco di Baschi con la speranza che riesca, insieme agli organi competenti, a fare luce sull’accaduto e ci mettiamo prontamente a disposizione per il ripristino della targa a nostre spese, come abbiamo già fatto in occasione del giorno del ricordo, nell’area verde comunale di Sferracavallo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento