Provincia Terni

Non entrate in quella porta. Stop al transito di ciclomotori e scooter in via della Repubblica ad Amelia

L'ordinanza a firma del sindaco Laura Pernazza, inibisce il transito per la via principale del centro storico ai motocicli, dopo varie segnalazioni dei residenti a causa dei continui rumori molesti

Stop al transito di ciclomotori e scooter a due, tre e quattro ruote in via della Repubblica ad Amelia per tutto il periodo estivo. Porta Romana resterà invalicabile per i piccoli centauri dal 10 giugno al 30 settembre prossimo dalle 16.00 alle 6.00 del giorno successivo. Lo decreta un'ordinanza a firma del sindaco, Laura Pernaza, che sbarra il confine del centro storico per evitare, come accade ogni anno soprattutto a ridosso della bella stagione, lo stillicidio di segnalazioni dei residenti a causa del rumore moltesto dei motorini.

È la stessa Pernazza a spiegare, sulla propria pagina Facebook, le motivazioni dell'ordinanza: "Andando incontro alle numerose segnalazioni pervenute in data odierna - scrive il sindaco -, è stata emessa ordinanza che dal 10/6 sino al 30/9 vieta la circolazione dei ciclomotori (ad esclusione dei residenti ) nel centro storico dalle ore 16.00 alle 6.00. Ultimamente - osserva la Pernazza - si registrano numerosi casi di ciclomotori modificati per i quali le forze di polizia hanno disposto gli opportuni controlli. La particolare situazione del centro storico amplifica ulteriormente l’inquinamento acustico causato dai motorini per questo confidiamo nella collaborazione di tutti".

Non sono mancate reazioni contrarie al provvedimento del sindaco, che denunciano un'iniziativa eccessivamente rigida che, a detta di qualche cittadino, priverebbe della libertà dei movimento dei ragazzi. Fra i vari commenti al post del sindaco, però, anche chi sostiene le motivazioni dell'ordinanza: "Ho 51 anni e sono madre ed imprenditrice - scrive una cittadina -, mi sono unita ad un gruppo di abitanti e commercianti per la suddetta richiesta. Punto I: avere attività nel centro storico, soprattutto alimentari e ricettive, era veramente diventato impossibile, soprattutto gestire i rumori a tutte le ore della notte, e i gas emanati nel borgo, inoltre la attività di fuori strada fatte sul dosso tra la piazza della porta e piazzale boccarini avrebbero prima o poi fatto fare del male a qualcuno. Spero che tutti i commercianti e gli abitanti, e sono veramente in tanti, di qualsiasi parte politica abbiano il coraggio di ringraziare pubblicamente quanto ottenuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non entrate in quella porta. Stop al transito di ciclomotori e scooter in via della Repubblica ad Amelia

TerniToday è in caricamento