menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Palazzo Cesi ad Acquasparta lanciata la sfida: “Diventare un polo di attrazione”. Nuovo bando ed eventi

Terminati i lavori di efficentamento energetico e di realizzazione del nuovo Centro esperienziale su Federico Cesi e l’Accademia dei Lincei.

Aprirà i battenti a primavera nella nuova veste di attrattore e contenitore di una serie di eventi, festival e iniziative. Una location d’eccezione quella di Palazzo Cesi ad Acquasparta che mira a diventare un polo di attrazione turistica dell’Umbria meridionale. Lo annuncia l’amministrazione comunale che ha di recente concluso i lavori di efficientamento energetico e di realizzazione del nuovo Centro esperienziale su Federico Cesi e l’Accademia dei Lincei.

La ha approvato la delibera che avvia all’iter per la pubblicazione del nuovo bando di gestione del Palazzo e del museo: “È un importante passo in avanti verso la piena realizzazione di rilancio di un borgo che anno dopo anno sta riscoprendo la propria identità culturale di primo piano” afferma l’assessore alla cultura Guido Morichetti. La gara sarà istruita dalla Provincia ed entro due mesi si potrà individuare il nuovo gestore.

“L’importanza del sito, la sua storia, la consistenza culturale, le sue bellezze artistiche e architettoniche e le diverse tipologie delle location, il bando punta anche ad operatori di alto livello nazionale - dichiara l’assessore Morichetti che poi aggiunge - Si tratta di un progetto che vuole fortemente rilanciare l’Umbria meridionale presentando ai suoi numerosi visitatori tutte le meraviglie di cui dispone e di cui non tutti sono a conoscenza. Si tratta di progetti ambiziosi, a lunga gittata, che finalmente vedono il loro realizzarsi grazie al lavoro serio, competente e continuo degli amministratori e dei tecnici”.

Il programma di iniziative partirà a marzo con il lancio cinematografico del corto su Galileo Galilei realizzato da Euromedia e finanziato dalla fondazione Carit. Coinvolgerà scuole e istituzioni che potranno partecipare anche ad una lectio magistralis del professor Lino Conti. L’evento darà il via ad una serie di appuntamenti sia di respiro culturale che di intrattenimento.

E’ prevista una conferenza stampa per presentare il progetto di promozione e valorizzazione turistica “Flowin’” già installato per le vie del borgo. Maggio sarà invece il mese in cui Palazzo Cesi potrà fare bella mostra di sé e dei lavori completati al suo interno grazie ai finanziamenti regionali ed europei. Con la campagna “EU in my Region” offrirà ai cittadini la possibilità di visitare i progetti finanziati con i programmi comunitari e farà conoscere agli stessi come viene impiegato il bilancio UE per migliorare quotidianamente le nostre vite.

Infine il mese di giugno, come ogni anno, è riservato alla Festa del Rinascimento, giunta ormai alla sua ventunesima edizione, e che quest’anno potrà finalmente tornare a sfruttare il luogo dove nasce, ossia il Palazzo con le sue stanze affrescate e restaurate, i suoi giardini e il nuovissimo museo esperienziale.

“Saranno dunque mesi carichi di novità e di nuovissimi appuntamenti – chiosa Morichetti - che speriamo possano finalmente portare il nostro territorio nella rete delle eccellenze umbre per proporci infine nell’ambito turistico in modo sinergico e collaborativo con gli altri attrattori dell’ambito come la Cascata delle Marmore, Carsulae, la Foresta Fossile, Narni, il Germanico, Otricoli, il Nera e i meravigliosi borghi che ci circondano”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento