menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
stroncone

stroncone

La proposta di Prima Stroncone:"Ostruzionismo nei confronti dell'impianto per la produzione biogas"

La lista si rivolge agli altri competitors in merito alla possibile realizzazione dell'impianto a Vascigliano:"Sottoscrivere un documento di impegno comune, che vincoli chiunque sia eletto"

Un documento di impegno comune che vincoli chiunque sia eletto a Stroncone, ad intraprendere politiche ostruzionistiche rispetto alla possibile realizzazione, in zona Vascigliano, di un impianto per la produzione di biogas. È ciò che propone la lista civica ‘Prima Stroncone’ del candidato sindaco Marco Serafini, rivolgendosi agli altri competitors in bagarre per le consultazioni amministrative. Gli esponenti ricordano il comunicato in data 17 aprile all’interno del quale:"Si accendevano i riflettori su una questione tanto delicata, il giorno prima della conferenza dei servizi, che avrebbe dovuto esprimersi in merito ‘ben conoscendo la sensibilità riguardo alle tematiche ambientali dell'amministrazione uscente’, con il solo intento di sensibilizzare l'attuale amministrazione dall´iniziare un iter procedurale in tale direzione, visto l´imminente tornata elettorale; e volutamente ‘senza allarmismo alcuno’ proprio per non generare inutili preoccupazioni tra la popolazione". Inoltre al suo interno venivano quantificate la portata e le dimensioni dell’intervento:“Che dovrebbe occupare una superficie di 55.000 mq, pari a circa sei campi da calcio regolamentari, su cui sorgeranno quattro vasche da 25 metri di diametro per 15 metri di altezza oltre al 'potenziale impatto sull’ambiente e sulla viabilità”, oltre 'alla conformazione del territorio della zona che non permette per morfologia un’ ottima ventilazione' oltre 'ai pregressi territoriali, che hanno già visto le popolazioni della zona dover fare i conti con problematiche ambientali'. Quella che era dunque la nostra posizione a riguardo – sottolineano Prima Stroncone - come comitato civico, era chiara allora e non è di certo cambiata oggi. Non solo comprendiamo, ma condividiamo tutte le preoccupazioni essendo noi tutti con le nostre famiglie, cittadini di questo meraviglioso territorio e, non permetteremo che qualcuno, per meri interessi di opportunità politica, strumentalizzi o asserisca il contrario

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento