Provincia TerniToday

"Ragazzi senza mascherina. Se continua così chiudo la piazza". Il sindaco di Amelia chiede sostegno ai cittadini

I ragazzi, circa 20, erano assembrati e senza mascherina. Pernazza: "Ho cercato di sensibilizzarli e far capire i risvolti delle loro azioni. Ho chiesto ai genitori di intervenire".

Il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, racconta sulla sua pagina di Facebook il suo intervento per sensibilizzare un gruppo di 20 ragazzi assembrati in piazza e senza mascherina.

"Questa sera - scrive il sindaco - mi sono recata a piazzale Boccarini viste le numerose segnalazioni che mi giungono di ragazzi senza mascherina assembrati. Erano una ventina, tutti senza mascherina. Li ho avvisati del fatto che la prossima volta sarebbero andati i carabinieri con tutte le conseguenze del caso.

Gli ho spiegato i risvolti che i loro atteggiamenti irresponsabili possono avere non tanto per loro ma soprattutto per i loro nonni. Ho chiamato i genitori (quelli che conoscevo, naturalmente ) affinché sensibilizzino i loro figli".

E poi un appello a tutti i cittadini, soprattutto più giovani affinché "ognuno faccia la propria parte. Non costringeteci a dover fare i verbali e soprattutto non vi lamentate se vi faccio la ramanzina. Ne va della salute di tutti". 

Infine una non troppo velata - ma necessaria - minaccia: "Ci metto un attimo a fare un ordinanza di chiusura della piazza ma non risolvo il problema perché i ragazzi si spostano altrove. Aiutatemi!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento