Provincia TerniToday

Scuole, obiettivo sicurezza: via ai lavori alla “Mameli” di Fornole

Riunione in Comune ad Amelia, l’assessore Proietti Scorsoni: nessuno ha mai pensato di chiudere il plesso, sono sicuro che gli insegnanti sapranno minimizzare il disagio dei bambini

La scuola di Fornole

Nessuno ha mai pensato di chiudere la scuola Mameli di Fornole. E anzi, sono sicuro che gli insegnanti sapranno ridurre i disagi dei bambini”. Così l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Amelia, Avio Proietti Scorsoni, durante la riunione che ha raccolto amministrazione comunale, insegnanti e genitori degli studenti del plesso della popolosa frazione (davanti alla platea si sono alternati gli interventi, oltreche dell’assessore Proietti Scorsoni, anche del sindaco di Amelia, Laura Pernazza, del vicesindaco Andrea Nunzi, del consigliere Gianni Gatti, dell’ingegner Stefano Ferdinandi e della direttrice didattica Graziella Cacafave). “Avere una scuola in una comunità è molto importante – scrive sul suo profilo facebook l’assessore a commento dell’incontro - Lo comprende bene chi vive nelle frazioni dove invece purtroppo sono state chiuse”.

L’incontro si è concentrato sulla sicurezza dei bambini, sui lavori da eseguire e sulla funzionalità della scuola stessa. “Ne è scaturita una discussione dai toni pacati, costruttivi e responsabili – commenta Proietti Scorsoni - dove ognuno ha rappresentato le proprie osservazioni, i propri timori e le proprie perplessità senza far mancare anche utili proposte”.

Il plesso non è pericoloso ma agibile e da ieri è oggetto di diversi interventi come la sostituzione dei tratti di grondaia danneggiati, la riparazione di un tratto di fogna delle acque chiare, la potatura dell’albero a ridosso della scuola, l’approntamento della protezione contro l’eventuale caduta d’intonaco dal soffitto prospiciente l’ingresso come accaduto qualche settimana prima della fine dello scorso anno scolastico. Sarà infine ripristinato l’originario ingresso e quello provvisorio attuale tornerà ad espletare la funzione di uscita di sicurezza, seppure si dovrà fare a meno di un’aula. I lavori vengono avviati adesso perché in estate visto che “il personale, ridotto, sia tecnici che operai, è stato impegnato quotidianamente in tantissime altre attività – spiega l’assessore - oltre che soggetto a turnazione per le ferie estive”.

Ultima notizia: il Comune di Amelia è stato ammesso dal Miur al finanziamento “per l’analisi della vulnerabilità sismica ed alla progettazione esecutiva dei lavori nelle scuole Mameli, Orsini e Chierichini. Allo stato però il ministero – conclude Proietti Scorsoni - non ha ancora stanziato le risorse per eseguire i lavori che probabilmente stanzierà dopo essersi concluso l’iter delle vulnerabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento