menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stroncone

Stroncone

Il consiglio comunale di Stroncone all'unanimità: "No alla centrale di Vascigliano"

Seduta del consiglio comunale con documento finale sottoposto all'attenzione della nuova presidente della regione Donatella Tesei ed all'assessore competente

Un documento congiunto, sottoscritto all’unanimità ed indirizzato alla nuova presidente della regione Donatella Tesei ed all’assessore competente. Un no piuttosto netto - quello che proviene dal comune di Stroncone - alla realizzazione della centrale per il biometano a Vascigliano. L’ordine del giorno, proposto dal presidente del consiglio comunale Riccardo Sabatini, è stato votato da tutta l’assemblea.

Il documento: “Impianti del genere andrebbero realizzati in zone isolate”

“Pur sapendo che le competenze sul rilascio dell’autorizzazione unica è regionale e che diversi impianti sono stati autorizzati in altre zone – si legge nel documento - in sede di conferenza regionale, si è voluto illustrare, in maniera dettagliata, le ragioni del no di questa amministrazione alla realizzazione nella zona di Vascigliano. Una delle principali è data dalla immediata vicinanza dei centri abitati di Vascigliano e Colmartino oltre che di una serie di abitazioni sparse, collocate a ridosso dell’area interessata. Impianti del genere, soprattutto di tali dimensioni andrebbero realizzati in zone isolate, non vicino alle abitazioni”. Inoltre il consigliere di ‘Prima Stroncone” Marco Bruni, al termine del suo intervento, ha proposto una raccolta pubblica di firme dato che: “Il problema è di tutto il territorio e non meramente di Vascigliano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento