Provincia Terni Stroncone

Stroncone, migranti arrivati nel comune durante l’emergenza: “Possibile siano molti di più rispetto alla ripartizione prevista”

Il gruppo consiliare di Prima Stroncone impegna l’amministrazione a fare chiarezza sul numero, le strutture di accoglienza e le associazioni che li gestiscono

“Prima di esporre la nostra interrogazione sugli immigrati ci pare giusto e opportuno precisare, al fine di evitare equivoci su posizioni errate e strani pensieri, che tale richiesta è stata fatta solo e unicamente perché riteniamo corretto e normale che tali dati siano perfettamente conosciuti dalla cittadinanza Stronconese e a maggior ragione da chi li rappresenta come noi”.

Il gruppo consiliare Prima Stroncone chiede delle delucidazioni all’amministrazione comunale mediante un’interrogazione presentata e rivolta al sindaco Malvetani ed alla giunta. Secondo quanto raccolto dal consigliere Marco Bruni: “In queste ultime settimane, ci giungono segnalazioni che se confermate, ci fanno pensare che nel nostro territorio siano giunti molti profughi, in un periodo di restrizioni, causa Covid 19, e senza che ne fosse giunta comunicazione alcuna”.

Si tratterebbe di un numero superiore a quanto prevede la ripartizione dei richiedenti asilo ossia 2,5 per ogni mille abitanti. A tal proposito i consiglieri chiedono delucidazioni in merito sul computo, le strutture che ospitano i migranti, le associazioni a supporto, le eventuali attività svolte e le iniziative adottate dal comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncone, migranti arrivati nel comune durante l’emergenza: “Possibile siano molti di più rispetto alla ripartizione prevista”

TerniToday è in caricamento