Eroi tra le fiamme, premiati due agenti della Polstrada

Hanno salvato una donna dall’incendio divampato nella sua auto dopo lo scontro con un tir: riconoscimento al Giro d’Italai per Guido Bomarsi e Fabrizio Binnella. Premiato anche una agente della sottosezione di Roma Nord, Giuseppe Spezzano

Il 29 agosto del 2018, “durante un gravissimo incidente stradale, nel quale erano rimasti coinvolti un autoarticolato ed un autoveicolo, sprezzanti del pericolo al divampare di un incendio della cabina del mezzo pesante che a breve avrebbe avvolto anche l’auto, e incuranti del rischio cui si stavano esponendo, hanno tempestivamente tentato di domare le fiamme estraendo la signora dalle lamiere e mettendola in salvo. Tornati in prossimità dell’autovettura nell’intento di estrarre anche l’uomo e suo figlio di 10 anni, le fiamme hanno avvolto completamente l’auto ustionando anche i due poliziotti che si sono visti costretti ad arretrare e abbandonare l’impresa senza nulla poter più fare per il conducente e il piccolo passeggero”.

LEGGI – Inferno di fiamme sull’A1, muoiono padre e figlio

Con questa motivazione, in occasione del Giro d’Italia 2019, giunto alla sua 102esima edizione, e nell’ambito dell’ottava edizione del premio “Eroi della sicurezza” promosso da Autostrade per l’Italia, oggi - alla partenza della tappa da Cassino - hanno ricevuto il premio gli assistenti capo coordinatori Guido Bomarsi e Fabrizio Binnella, in servizio presso la sottosezione polizia stradale di Orvieto.

Il premio “Eroi della sicurezza” è una forma di riconoscimento alle donne ed agli uomini della polizia stradale, che durante l’anno si sono distinti per professionalità e abnegazione in particolari attività di soccorso o che hanno effettuato un intervento particolarmente significativo durante il loro servizio d’istituto.

Ieri, 15 maggio, alla partenza della tappa da Frascati, ha ricevuto il premio l’agente scelto Giuseppe Spezzano, all’epoca dei fatti in servizio presso la sottosezione polizia stradale di Roma Nord, che lo scorso 24 agosto sull’autostrada A/1, durante i rilievi di un incidente stradale, “non curante del pericolo e mettendo a repentaglio la propria vita, accortosi che dal veicolo incidentato e già caricato sul carro soccorso divampavano delle fiamme, ha scaricato lo stesso ed è riuscito a domare l’incendio mettendo in sicurezza il conducente del carro ed i passeggeri. Un atto di coraggio ed una dimostrazione di professionalità e capacità operative”.

Bomarsi e Binnella “nella circostanza, hanno dimostrato coraggio, elevate qualità professionali ed uno spiccato senso del dovere, mettendo in essere una serie di comportamenti che vanno ben oltre gli obblighi istituzionali e che ha permesso loro di salvare la vita ad una donna, tra l’altro madre di altri due bimbi di otto e quattro anni”.

A condividere con il proprio personale il prestigioso premio erano presenti il dirigente del compartimento polizia stradale per il Lazio e l’Umbria, Mario Nigro, il dirigente della sezione di Terni, Katia Grenga, e il comandante della sottosezione di Orvieto, Stefano Spagnoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Arisgam, Irba, Tefa e le altre: tasse occulte, per i ternani un salasso da 17 milioni

  • Cronaca

    Piazza Tacito, la “guerra” dei parcheggi sotterranei: il Comune di Terni vuole mezzo milione

  • Cronaca

    Scoperta la truffa delle mail e delle finte eredità per spennare i conti delle vittime: in 13 finiscono nei guai

  • Attualità

    Cede porzione di pavimentazione in via Pola

I più letti della settimana

  • La corsa in treno e le notti in un albergo di Roma: ecco svelata la “fuga” di Silvana

  • Silvana Nicolina Palozzi è stata ritrovata a Roma, una vicenda a lieto fine

  • Incidente all'uscita della superstrada, auto sfonda guard rail

  • Maxi sequestro di droga a Terni, l’ombra della mafia

  • Il Chico Mendes riceve l'idoneità alla balneazione, tutte le novità

  • Supermarket dello spaccio a Giuncano, nell’agenda tutti i nomi dei “clienti”: arrestata spacciatrice

Torna su
TerniToday è in caricamento