Amministrative 2019, bagarre ad Orvieto: cinque candidati a sindaco

Si vota domenica 26 maggio, la presentazione delle liste entro le 12 di sabato 27 aprile. La città della rupe unica sopra i 15000 mila abitanti tra i comuni interessati alla consultazione

Si avvicina inesorabilmente la scadenza per la presentazione delle candidature, relative alle prossime consultazioni amministrative. Termine ultimo fissato per sabato 27 aprile ore 12, dove tutte le liste dovranno essere completate. Ad Orvieto sarà vera e propria bagarre con ben cinque candidati a Sindaco. Nelle ultime ore infatti il gruppo ‘Bella Orvieto’ ha deciso di convergere sul consigliere Tiziano Rosati: “Sicuri che le nostre idee siano rappresentate al meglio. Lavoreremo per esserci anche dopo il 26 Maggio – sottolineano gli esponenti di Bella Orvieto- consapevoli che la nostra esperienza, così come il nostro programma siano una possibilità concreta di cambiamento e una naturale via di fuga per quegli elettori che guardano al futuro con speranza e innovazione”. Nella città della rupe sono infatti già stati annunciati Giuseppe Germani, primo cittadino uscente, Franco Raimondo Barbabella nella lista ‘Con Orvieto verso nuovi orizzonti’, Matteo Panzetta (Casa Pound) e Roberta Tardani della lista ‘Progetto Orvieto’. Ricordiamo che Orvieto è l’unico comune, di tutti gli interessati alle prossime consultazioni nella provincia di Terni, con popolazione oltre i 15000 mila abitanti. Se nessuno dei candidati dovesse raggiungere la maggioranza assoluta si andrà al ballottaggio tra i due più votati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento