Amministrative 2019, la lista “Noi ci siamo” si presenta: Arrone deve tornare ad essere protagonista

Cinque uomini e cinque donne nella lista che sostiene la candidatura a sindaco di Marsilio Francucci. Sicurezza, turismo e democrazia partecipativa: ecco i punti principali del programma

Marsilio Francucci

“Lavoriamo per valorizzare Arrone, riaffermare la nostra identità ed il senso di appartenenza ad una comunità, con un progetto che vogliamo realizzare con i cittadini e la forze vive del territorio”. Così la lista “Noi ci siamo – Il Comune che vogliamo” si presenta agli elettori di Arrone in vista del voto del prossimo 26 maggio.

Capitanata dal candidato sindaco Marsilio Francucci, la lista (composta da Domenico Bordacchini, Roberta Brilli, Monica Illuminati, Simona Laurenti, Giuseppe Lezzerini, Maria Micheli, Paolo Mirabelli, Nagi Passeri, Michele Tomassucci, Andrea Virili) ha presentato il programma elettorale e la squadra. “Si tratta di 5 donne e 5 uomini fuori dagli schieramenti politici tradizionali. Una squadra di qualità, coesa che intende mettere a servizio della comunità il proprio tempo e le proprie competenze e che concepisce la politica come passione ed amore per il territorio”, è spiegato in una nota diffusa dopo la presentazione che si è svolta lo scorso 12 maggio alla chiesa della Madonna della quercia.

Arrone, negli ultimi anni ha perso progressivamente ruolo e capacità di attrazione, in parte per il debito accumulato dalle amministrazioni precedenti e per una cultura del temporeggiare, che ha ritardato la realizzazione di numerosi progetti”. La lista punta invece a “sviluppare la cultura del fare, creare discontinuità ed affermare con forza concetti come inclusione, partecipazione, co-progettazione equità e pari opportunità e generare una nuova idea di sviluppo per il Comune, per far sì che Arrone torni ad essere protagonista tra i Comuni della Valnerina e traino economico e culturale del territorio”.

Questo attraverso un “programma innovativo, fatto di proposte concrete, frutto del confronto tra tutti coloro che hanno partecipato al laboratorio di coprogettazione Arrone 2030”.

I temi principali della lista

Coesione e sviluppo locale per costruire una sinergia virtuosa con gli altri comuni della Valnerina, a patire dalla strategia per le aree interne, recentemente approvata dai 14 Comuni, che prevede ingenti finanziamenti.

Efficienza e trasparenza della pubblica amministrazione: mantenere gli impegni assunti con la carta dei servizi, pianificare la manutenzione ordinaria di tutte le strade e del verde pubblico per migliorare il decoro urbano, maggiore attenzione ai bandi europei, coinvolgimento dei cittadini nella manutenzione dei beni comuni, attuare una comunicazione efficace, sviluppando un dialogo continuo con la cittadinanza (è stato proposto lo slogan “Comune come casa di cristallo”).  Superare i ritardi ingiustificati per la riattivazione dell’ascensore di Casteldilago e prospettare un piano per la gestione degli impianti sportivi.

Politiche sociali e servizi socio sanitari: superamento delle barriere architettoniche a partire dalla sala consiliare e dal punto erogazione servizi che dovrà essere potenziato con la presenza costante di un medico e di un infermiere di comunità per effettuare esami ematici e strumentali, grazie alla telemedicina e tele assistenza, creazione di aree attrezzate per i bambini nel centro storico e nelle frazioni.

Ambiente e scurezza: migliorare la raccolta differenziata, sviluppare la cultura del risparmio energetico, recupero del patrimonio paesaggistico ed architettonico, installazione di un sistema di videosorveglianza agli ingressi del Comune e nei luoghi sensibili, scuola e parco giochi.

Sviluppare il turismo agendo su tre direzioni: promozione, incentivi economici per coloro che intendono sviluppare attività turistiche, artigianali o commerciali all’interno dei borghi e creazione di servizi.

Democrazia partecipativa per valorizzare l’azione svolta dai cittadini attivi, promuovere l’ufficio relazione con il pubblico e rafforzare il ruolo delle commissioni consiliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cultura e sport: riqualificare il cinema-teatro Valnerina, creare il museo dell’olio e della memoria locale per dare spazio a tutti gli artisti locali, sviluppare piste ciclabili ed attuare una gestione innovativa ed efficace degli impianti sportivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento