rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Salute

Prevenire l'invecchiamento e aiutare il metabolismo con un semplice movimento, ecco la scoperta

Un team di ricercatori ha scoperto che grazie a un piccolo muscolo e al suo funzionamento chi fa una vita sedentaria da oggi può migliorare di molto le sue aspettative di vita

La vita sedentaria che moltissime persone conducono, comporta molti problemi per la salute, sia nell'immediato, sia nel lungo periodo: dolori frquenti al collo, alle spalle e alle gambe, possono cronicizzarsi così come può aumentare il rischio di diabete, demenza e altri disturbi.

La conferma a queste affermazioni arriva da alcuni studi scientifici hanno dimostrato che restare seduti per ore, come nel caso di chi lavora tutti i giorni alla scrivania o effettua lunghi viaggio in auto, può creare problemi al funzionamento di organi quali pancreas e colon, e soprattutto alla corretta circolazione sanguigna, aumentando l'insorgenza di malattie cardiovascolari e morte prematura. 

Dopo anni di ricerca, Marc Hamilton, professore di Salute e Prestazioni umane all'Università di Houston (Texas, USA), e i suoi colleghi annunciano oggi di aver scoperto che un piccolo movimento del muscolo soleo (del polpaccio) può mitigare alcuni degli effetti negativi del lavoro sedentario. Il "soleus pushup" (SPU) - questo il nome dell’esercizio - attiva il muscolo soleo in modo diverso rispetto a quando si sta in piedi o si cammina, velocizzando il metabolismo muscolare (uno dei tre sistemi energetici adoperati dal muscolo per la produzione dell’energia necessaria per l'attività muscolare), anche stando seduti. “Non avremmo mai immaginato che questo muscolo avesse questo tipo di capacità - ha affermato Hamilton -. È sempre stato all'interno dei nostri corpi, ma nessuno ha mai studiato come utilizzarlo per ottimizzare la nostra salute”. Lo studio è stato pubblicato su iScience.

Il muscolo soleo

Il soleo è uno dei 600 muscoli del corpo umano, fondamentale per le attività quotidiane, come correre, camminare, stare in piedi, ballare e bilanciare. E' un muscolo del polpaccio che va direttamente dietro il ginocchio, appena sopra i muscoli intorno alla caviglia. Sebbene il soleo rappresenti solo l'1% del peso corporeo, stimolarlo correttamente mentre siamo seduti potenzia fino a raddoppiare il metabolismo dei grassi.

Lo studio

La ricerca ha reclutato 25 persone - il cui stile di vita variava da sedentario a attivo - e fatto eseguire loro il soleus pushup da una comoda posizione seduta, utilizzando monitor e biopsie del muscolo per interpretare i risultati. La chimica del sangue ha rivelato che le flessioni del soleo hanno portato a un miglioramento del 52% nell'escursione glicemica (degli zuccheri) e il 60% in meno del fabbisogno di insulina nelle tre ore successive all'ingestione di una bevanda a base di glucosio.

Il soleus pushup velocizza il metabolismo dei grassi

I ricercatori hanno anche osservato che il soleo, se attivato correttamente, è in grado di raddoppiare la normale velocità del metabolismo ossidativo (processo mediante il quale l'ossigeno viene utilizzato per bruciare metaboliti come il glucosio nel sangue o i grassi) nel periodo di digiuno tra i pasti, mantenendolo attivo per ore. In questo modo riduce il livello di grassi nel sangue, e in particolare della lipoproteina a densità molto bassa (VLDL) che contribuisce al colesterolo alto. 

Dunque, questo semplice esercizio consente un elevato metabolismo ossidativo per migliorare la regolazione della glicemia, in maniera più efficace di qualsiasi altro metodo tra quelli attualmente consigliati come cui esercizio, perdita di peso e digiuno intermittente

L'esercizio potenzia i processi metabolici del soleo

L'efficacia del soleus pushup dipende dal fatto che il soleo, piuttosto che scomporre il glicogeno (il tipo di carboidrati che solitamente alimenta l'esercizio muscolare) come fanno gli altri muscoli del corpo, utilizza altri tipi di combustibili come la glicemia e i grassi, in modo che possa continuare ad essere efficiente mentre camminiamo e corriamo, senza stancarci. "La dipendenza del soleo dal glicogeno, inferiore al normale - ha spiegato Hamilton - lo aiuta a lavorare per ore senza sforzo, senza affaticarsi durante questo tipo di attività muscolare, perché c'è un limite preciso alla resistenza muscolare causata dall'esaurimento del glicogeno”. 

Come si esegue il soleus pushup

Mentre sei seduto con i piedi appoggiati a terra e i muscoli rilassati, devi alzare il tallone mentre la parte anteriore del piede rimane ferma. Quando il tallone raggiunge il massimo del movimento, il piede deve essere rilasciato passivamente per tornare in basso. L'obiettivo è di accorciare contemporaneamente il muscolo del polpaccio mentre il soleo è attivato naturalmente dai suoi motoneuroni (neuroni localizzati all'interno del sistema nervoso centrale). Sebbene il movimento del soleus pushup può ricordare quelle della camminata, in realtà è l'esatto opposto. Quando si cammina, il corpo riduce al minimo la quantità di energia utilizzata, a causa del modo in cui si muove il soleo. Il soleus pushup invece, lo capovolge e fa sì che il soleo utilizzi quanta più energia possibile per una lunga durata.

Una scoperta che consentirà di prevenire malattie associate all'età

Questo esercizio sembra di semplice esecuzione, ma si tratta di un movimento molto specifico che richiede una tecnologia indossabile ed esperienza per ottimizzarne i benefici. Per tale motivo, il team sta ora lavorando per istruire le persone ad apprendere correttamente questo movimento singolare, senza l’utilizzo di sofisticate apparecchiature.

Tuttavia, rappresenta una promettente alternativa futura alle scrivanie in piedi e ai tapis roulant sotto la scrivania, e per tutti coloro che conducono una vita sedentaria e vogliono prevenire alcune malattie croniche associate all'età. “La scoperta - ha affermato Hamilton - potrebbe essere una soluzione a una serie di problemi di salute causati dal trascorrere ore ogni giorno convivendo con un metabolismo muscolare troppo basso, causato da inattività. Avere un basso tasso metabolico da seduti è, infatti, particolarmente problematico per le persone ad alto rischio di malattie metaboliche legate all'età, come la sindrome metabolica e il diabete di tipo 2".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenire l'invecchiamento e aiutare il metabolismo con un semplice movimento, ecco la scoperta

TerniToday è in caricamento