Blog

Election day, Leonardo Grimani: “Imparare la lezione e cambiare passo. Non sono i cittadini che hanno sprecato un’occasione ma la politica”

Il senatore sulla consultazione referendaria: “Un solo elettore su cinque, in media, ha partecipato”

“Non sono i cittadini che hanno sprecato un’occasione. Ma la politica”. Il senatore Leonardo Grimani di Azione/+Europa ha commentato gli esiti della consultazione referendaria che ha evidenziato una fortissima astensione alle urne. “Analizzando i dati relativi all’affluenza – afferma Leonardo Grimani – emerge con estrema e drammatica chiarezza il fatto che soltanto un elettore su cinque, in media, abbia partecipato alla consultazione referendaria. Tuttavia è evidente che anche laddove gli elettori sono stati chiamati alle urne per il rinnovo dei consigli comunali, la partecipazione è stata comunque scarsa e, in definitiva, più bassa rispetto ai numeri, già risicati, di cinque anni fa”

Focus su Narni unico Comune interessato direttamente dalla consultazione amministrativa: “L’elezione del sindaco ha coinvolto il 55% degli elettori, ossia dieci punti percentuale in meno rispetto all’ultima tornata. Un dato che non ha trovato conferma nell’affluenza ai referendum che è stata sì più alta rispetto alla media provinciale, ma comunque al di sotto del 50%”.

Secondo Grimani: “Questi numeri confermano, ancora una volta, la frattura che si è creata fra i cittadini e la politica ma soprattutto testimoniano che la politica ha smesso di parlare il linguaggio dei cittadini. E anche laddove i temi proposti sono urgenti, l’incomunicabilità la fa da padrona e le questioni non vengono né spiegate da chi dovrebbe farlo né comprese da chi poi avrebbe la possibilità di decidere”.

“Dobbiamo imparare questa ‘lezione’ – conclude – e cambiare passo altrimenti questa distanza diventerà ogni giorno più incolmabile. Ne va del senso della democrazia rappresentativa e delle istituzioni: non è possibile che scelte che toccano la vita di tutti vengano fatte soltanto da poco più della metà della cittadinanza. Dobbiamo interrogarci e soprattutto porre rimedio ad un fenomeno che altrimenti assumerà contorni sempre più drammatici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Election day, Leonardo Grimani: “Imparare la lezione e cambiare passo. Non sono i cittadini che hanno sprecato un’occasione ma la politica”
TerniToday è in caricamento