Incendio in via Malnati: notte fuori casa. Le indagini: caccia alle cause del rogo

Stabile inagibile dopo le fiamme di questa mattina, inquirenti al lavoro. Il bollettino medico: dimessa la giovane coppia intossicata dal fumo, ustioni di secondo grado per l’anziano

È inagibile lo stabile di via Malnati a Terni dove questa mattina, 1 marzo, intorno alle 8 del mattino si è sviluppato un incendio all’interno in un appartamento al sesto piano. Tutti gli occupanti del condominio dovranno passare la notte fuori casa in attesa di ulteriori verifiche sull’agibilità del palazzo.

Incendio in via Malnati: la cronaca della giornata

Verifiche e indagini vanno avanti anche per capire cosa possa avere provocato l’incendio. Nell’appartamento del sesto piano, abitato da un 71enne, gli investigatori hanno trovato tracce di sostanze “sospette”. Nello specifico, si tratta di “acceleranti”. Va ora capito se il materiale sia stato usato per appiccare l’incendio o se la presenza di quelle sostanze rientri nella normale disponibilità di ogni casa.

“Ho sentito un boato”, il testimone

Dall’ospedale di Terni arriva inoltre il bollettino medico sulle condizioni delle tre persone soccorse questa mattina. La giovane coppia – lei è in stato di gravidanza – intossicata dal fumo è stata dimessa nell’arco della mattinata dopo aver effettuato tutti gli accertamenti del caso. L’uomo di 70 anni, trasportato al pronto soccorso 118 pochi minuti dopo le 9, è attualmente ricoverato in medicina d’urgenza con ustioni di secondo grado sul 15% del corpo, in particolare sul viso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento