menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elezioni

Elezioni

Elezioni regionali, un nuovo sondaggio premia il centrodestra: gli scenari per Terni

Nuova rilevazione effettuata da You Trend Quorum per l’agenzia stampa AGI: Donatella Tesei avanti di quattro punti rispetto a Vincenzo Bianconi

Si è aperta ufficialmente la campagna elettorale in vista delle consultazioni regionali del prossimo 27 ottobre. Sabato 28 settembre sono state presentate le diciannove liste che verranno sottoposte al giudizio degli elettori, per eleggere il nuovo presidente della regione Umbria, dopo le dimissioni rassegnate da Catiuscia Marini. Un nuovo sondaggio effettuato da You Trend Quorum per l’agenzia stampa Agi vede Donatella Tesei (centrodestra) primeggiare con il 47,2% dei consensi davanti al ‘civico’ Vincenzo Bianconi al 43.1%. Una nuova rilevazione in attesa della bagarre che si scatenerà nelle prossime settimane e vedrà il cuore verde d’Italia al centro delle cronache nazionali, da un punto di vista prettamente politico.

Gli scenari per la città di Terni

L’esito della consultazione avrà delle ripercussioni inevitabili anche sullo scenario politico locale, soprattutto in seno all’amministrazione comunale. È doveroso ricordare che tra i candidati figurano ben quattro assessori i quali indichiamo in ordine alfabetico: Alessandrini Valeria, Fatale Stefano, Melasecche Enrico, Proietti Elena i quali dovranno lasciare l’incarico in caso di elezione. Un nuovo possibile rimpasto per il sindaco Leonardo Latini che si è già adoperato in tal senso, lo scorso 10 agosto, provocando qualche dissidio e frizione all’interno della maggioranza. A questo c’è da aggiungere, nei giorni scorsi, la fuoriuscita dalla Lega della consigliera Doriana Musacchi confluita nel Gruppo misto, ulteriore defezione dopo Emanuele Fiorini (poi entrato in Fratelli D’Italia) e Paola Pincardini. Aspetti rilevati che potrebbero condizionare scelte e decisioni future post elezioni. Ciò che invece è da rimarcare, ancora una volta, è la rappresentanza piuttosto esigua dei ‘ternani’ all’interno delle diciannove liste presentate, in rapporto ai possibili eletti. Si è sempre sottoposto il problema della subalternità della città dell’acciaio nei confronti di Perugia. Una questione sollevata a più riprese ma che alla fine ha trovato poco spazio nella composizione dell’elenco da presentare alle urne, quantomeno nella scelta dei candidati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento