Elezioni regionali, Cambiamo mette nel mirino Forza Italia: decida se stare dentro o fuori dal centrodestra

Tracchegiani dopo gli attacchi di Polidori: basta con inutili veti e altre amenità, la vittoria in Umbria non è scontata, i cittadini chiedono risposte non poltrone

C’è baruffa nell’aria. Se Lega e Fratelli d’Italia hanno raggiunto l’accordo elettorale che garantisce la guida della coalizione grazie al ticket Donatella Tesei-Marco Squarta (presidente e vice nelle candidature) le retrovie devono fare i conti con la maretta tra Cambiamo, il movimento politico fondato da Giovanni Toti, in Umbria guidato da Aldo Tracchegiani e Pietro Laffranco, e Forza Italia. Da una parte gli azzurri che hanno posto più di un veto rispetto alla presenza nella coalizione di centrodestra dei “ribelli”. Dall’altra, appunto, i “ribelli” che disegnano sull’Umbria le proiezioni di quanto sta accadendo anche a livello nazionale.

Forza Italia decida cosa vuole essere per la coalizione di centrodestra: un alleato per vincere le elezioni regionali, oppure un problema?”. Se lo chiede lo stesso Tracchegiani, coordinatore regionale di Cambiamo che, dopo i continui attacchi della Polidori e di Berlusconi verso l'alleato del centrodestra Salvini, chiede unità oppure che ciascuno prenda le decisioni del caso.

“Prima il veto su Cambiamo in coalizione per le elezioni regionali - ricorda Tracchegiani - e ora attacchi verso Salvini: a che gioco stiamo giocando? Veramente si vuole vincere la Regione Umbria, oppure no? Veramente si vuole fare un governo con continui attacchi, come è successo a Terni riguardo le cariche assessorili dopo il rimpasto deciso dal sindaco Latini? È normale che per anni si combatta per vincere e poi, una volta che il traguardo è quasi raggiunto, ci si attacchi per un rimpasto di giunta comunale, oppure per qualsiasi altra cosa? Salvini - prosegue il coordinatore regionale di Cambiamo - ha dichiarato che con Forza Italia ha chiuso. Sarà così anche per le regionali in Umbria? Noi di Cambiamo crediamo nell’unità del centrodestra, ma se qualcuno non è d’accordo, prenda pure la strada che preferisce. Noi sappiamo qual è il nostro posto”.

Il movimento di Toti invita “al dialogo all’insegna dei programmi condivisi”, con l’obiettivo di vincere le elezioni regionali in Umbria. “A maggior ragione ora che il centrosinistra ha candidato un uomo delle cooperative - osserva il coordinatore - e che a livello nazionale si sta per dare inizio a un governo con il Movimento 5 Stelle, la partita per la Regione si gioca sul filo di lana: ogni energia può essere quella decisiva. Personalmente ho sempre dato per scontata la nostra presenza, al pari di quella di tutti gli alleati. Pensiamo a lavorare per i cittadini, e non per le cariche, anche perché la vittoria è tutt’altro che scontata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Cosa vuol fare Forza Italia? - chiede ancora Tracchegiani - Vuole vincere insieme a tutto il centrodestra o vuole solo creare scompiglio con assurdi veti e altre amenità? Sin dalla sua costituzione, Cambiamo Umbria ha manifestato la volontà di sostenere la candidatura a presidente della Regione Umbria di Donatella Tesei, e invita i cittadini a essere partecipi di questa campagna elettorale, segnalando i punti che magari possono sfuggire a un candidato ma non al cittadino. Il quale, ovviamente, alla politica chiede risposte e non poltrone. Nel nostro programma - conclude il coordinatore regionale – c’è il cittadino al centro: solo così possiamo davvero cambiare, prima il centrodestra e poi l’intera Regione. Siamo pronti a questa sfida”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento