Allerta Coronavirus, la richiesta della Lega a Terni: “Chiudere al pubblico le residenze protette”

Il gruppo consiliare del carroccio ternano: “Misura estremamente necessaria per tutelare tutte le persone, in particolare quelle più fragili”

foto di repertorio

“Chiediamo alle autorità competenti - in primo luogo alla Asl Umbria 2 - che vengano immediatamente chiuse al pubblico, limitando al massimo le visite e gli accessi, le residenze protette e ogni altra struttura che ospiti anziani, disabili, lungodengenti”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri della Lega di Terni specificandone le motivazioni:

“Tale misura è estremamente necessaria in quanto a fronte di una emergenza come quella del Covid-19 occorre tutelare tutte le persone, in particolare quelle più fragili, tenendo anche conto che finora il virus si è dimostrato più devastante nei confronti delle persone anziane o con patologie pregresse. Lo stop a ingressi non indispensabili va sicuramente nella direzione del contrasto alla diffusione del Covid-19". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento