Terni, atti osceni in luogo pubblico vicino ad una scuola: arrestato molestatore seriale

Operazione dei carabinieri durante la mattinata, l'uomo si è reso protagonista di due distinti episodi tra la giornata di ieri e quella odierna

I carabinieri della compagnia di Terni, nel corso della mattinata odierna, hanno tratto in arresto un molestatore seriale responsabile di atti osceni in luogo pubblico, aggravati dal fatto di averli commessi nelle vicinanze di un plesso scolastico.

L’uomo, un italiano residente a Terni, si è reso protagonista di due distinti episodi. Ieri, nel corso della mattinata, con una banale scusa ha invitato una giovane donna ad avvicinarsi a sé. Invece di chiederle informazioni, con mossa fulminea si è sbottonato i pantaloni e le ha mostrato i genitali, senza fare altro. La donna, impietrita, dopo un iniziale momento di shock è riuscita ad allontanarsi e a portarsi presso il comando stazione dove ha denunciato l’accaduto, un passaggio che si rivelerà fondamentale e che ha consentito di avviare immediatamente le indagini. Con una sommaria descrizione dell’uomo, i carabinieri hanno iniziato sin da subito a perlustrare la zona senza però trovare immediati riscontri. Senza demordere, hanno insistito nella mattinata odierna, portandosi nella zona dell’accaduto e, in particolare, nei pressi di un plesso scolastico, immaginando di poter sorprendere l’uomo. I servizi perlustrativi si sono rivelati paganti: l’uomo ha ripetuto il gesto denudandosi sulla pubblica via ma, prima di riuscire ad importunare altre persone o, peggio, dei minori, è stato colto sul fatto dalla pattuglia dell’arma in transito che ha direttamente potuto documentare la scena.

Condotto in caserma è stato formalmente riconosciuto come l’autore del gesto della giornata precedente, fatto che naturalmente ha aggravato la sua posizione, documentandone inequivocabilmente la pericolosità sociale. I militari hanno pertanto dichiarato l’uomo in arresto, scongiurando che il gesto potesse coinvolgere dei minori. Trattenuto presso le camere di sicurezza del comando provinciale, sarà condotto in tribunale nella giornata di domani, a disposizione dell’autorità giudiziaria per il rito per direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento