“Botti” allo stadio durante Ternana-Reggina, denunciati tre tifosi: scatta il Daspo

I tre sostenitori della squadra amaranto sono stati individuati dalla Digos di Terni grazie alle telecamere. Nei guai anche un supporter rossoverde: voleva portare al “Liberati” uno striscione vietato

Sono stati denunciati dalla polizia di Stato i tifosi ospiti che, in occasione del primo tempo dell’incontro di calcio Ternana-Reggina dello scorso 25 settembre, hanno acceso tre forti petardi dal settore ospite dello stadio “Libero Liberati” di Terni.

I tre giovani provenienti da Reggio Calabria sono stati individuati dalla Digos della questura ternana tramite il sistema di telecamere presenti allo stadio. Dovranno rispondere di lancio di materiale esplodente in occasione di manifestazione sportiva; per loro scatterà anche la misura del Daspo.

Un tifoso ternano è stato invece sanzionato per aver portato allo stadio uno striscione non autorizzato. Il giovane, durante i controlli di sicurezza, è stato sorpreso mentre occultava, arrotolato in vita, uno striscione di carta. Per lui è scattata una sanzione pecuniaria per violazione del regolamento d’uso dell’impianto sportivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento