menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Coronavirus, Guido Grillini sindaco di Calvi: “Ho sentito piangere alcuni colleghi del perugino”

Il primo cittadino annuncia una buona notizia: “Il sospetto caso di positività su un bambino della scuola materna non aveva fondamento”

Sette persone attualmente positive nel comune di Calvi dell’Umbria, ed una guarigione riscontrata. Il sindaco Guido Grillini, rivolgendosi ai propri concittadini, ha tracciato un bilancio concernente l’andamento epidemiologico sul territorio.

“La situazione contagi - ad oggi - dimostra che l’attenzione posta da tutti noi verso la profilassi e le azioni di contenimento, sembrano non essere sufficienti a limitare l’espandersi dell’infezione. Una buona notizia che ho avuto – afferma Grillini - riguarda il sospetto caso di positività su un bambino della scuola materna. Non aveva fondamento. Con immenso piacere posso comunicare che, il tampone molecolare ha dato esito negativo. Per cui – aggiunge - da lunedì prossimo 22 febbraio, anche la sezione A della scuola materna può tornare tranquillamente a scuola”.

Il contesto regionale

“La situazione in Umbria e nella provincia di Perugia in particolare, è tragica e purtroppo gli inevitabili contatti e flussi di persone da e per questa zona, renderanno difficile il contenimento della diffusione dell’infezione e in particolare delle varianti che in essa si sono isolate. Ho sentito piangere alcuni colleghi sindaci di cittadine del perugino i quali, nel giro di un giorno, si sono visti raddoppiare i casi di positività, anche gravi ed in soggetti giovani. Invito più che mai – prosegue Grillini - ognuno a mettere in campo tutte le attenzioni possibili ed immaginabili, per limitare la diffusione del virus e delle sue varianti”.

Le raccomandazioni del primo cittadino: “Comprendo che oramai siamo tutti allo stremo, ma confidiamo nel fatto che le vaccinazioni finalmente sono partite anche in Umbria e già alcuni nostri concittadini hanno ricevuto la prima somministrazione vaccinale. Cerchiamo pertanto di tenere duro, ce lo chiedono i nostri anziani, i nostri bambini e ragazzi, le nostre attività e tutti coloro che non vedono l’ora di tornare ad una agognata normalità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo fast food a Terni: “Nasce da una mancanza in città. Ispirato allo stile americano con prodotti casarecci e di qualità”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento