Coronavirus, così si è “fermato” il traffico nel Ternano: i dati comune per comune

Ecco la “mappa di mobilità” realizzata da Enel X: la variazione dei movimenti dei cittadini, i flussi in entrata e in uscita e altre indicazioni sugli effetti dei divieti nel territorio

Da inizio gennaio ad oggi, i movimenti sulle strade del Ternano sono diminuiti del 90 per cento. E rispetto alla settimana scorsa del 77%. Tagliati anche i flussi in entrata e in uscita su Terni. Ecco gli effetti dei divieti anti-contagio sugli spostamenti dei ternani, divisi comune per comune.

traffico-3I dati sono consultabili sul sito web realizzato da Enel X & HERE nel progetto “City Analytics”. Si tratta di una mappa di mobilità – aggiornata a cadenza quotidiana – che è stata creata “al fine di agevolare la gestione delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid19” e che viene messa a disposizione “di pubbliche amministrazioni, istituzioni, imprese e cittadini, a titolo gratuito fino al 31 maggio 2020 in considerazione dell’attuale situazione di emergenza”.

A questo indirizzo è possibile consultare tutti i dati, divisi per regione, provincia e comune di residenza.

Sfogliando le varie pagine del sito, si scoprirà come i divieti emessi mano a mano dal Governo per contrastare l’emergenza Coronavirus, hanno di fatto chiuso i confini del territorio e spento la mobilità, limitandola alle sole necessità di lavoro. Grafici e numeri che confermano come i ternani abbiano sostanzialmente rispettato i divieti e reso così dura la vita al virus.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento