Speculano sui prezzi di mascherine e prodotti alimentari, denunciati dalla guardia di finanza

Controlli a tappetto tra Terni e Orvieto sulle “speculazioni commerciali” in seguito all’emergenza Coronavirus. Alta l’attenzione sulla droga, le fiamme gialle: nuove forme di spaccio, sequestrati cocaina, hashish e marijuana

Mascherine anti-contagio, camici, guanti. Ma anche pane e altri alimenti di prima necessità. Contro chi specula sull’emergenza Coronavirus e approfitta per incrementare il proprio giro di affari scende in campo la guardia di finanza con oltre 150 pattuglie dislocate fra Terni e Orvieto.

“I controlli della guardia di finanza – spiega una nota diffusa dal comando provinciale di via Bramante - sono mirati a individuare e sanzionare le eventuali condotte abusive delle attività commerciali, soprattutto se consistenti in manovre speculative ovvero nel rialzo ingiustificato dei prezzi di mercato relativi a dispositivi di protezione individuale, presidi medico-chirurgici e generi alimentari di prima necessità, anche mediante verifiche dirette sulle fatture d’acquisto dei prodotti e comparazione con i prezzi di vendita”.

Da questi servizi sono scaturite anche per le città di Terni e Orvieto, denunce penali per manovre speculative commerciali, nonché sanzioni amministrative nell’ambito della disciplina prezzi, seppur in numero molto contenuto rispetto ai numerosi controlli eseguiti”.

Intensificati i controlli anche per verificare il rispetto dei divieti anti-contagio. “Tra le condotte illecite contestate per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità – dicono ancora le fiamme gialle - tre casi hanno riguardato anche lo spaccio di sostanze stupefacenti che non sembra fermarsi malgrado le rigide disposizioni di movimento legate all’emergenza, trovando nuove modalità di smercio, diverse dalle tradizionali piazze, chiuse e controllate dalle forze dell’ordine. I responsabili sono stati deferiti all’autorità giudiziaria, sequestrando circa 5 chili di hashish, 50 grammi di cocaina e oltre 7 grammi di marijuana”.

Dalla statistica operativa dei controlli eseguiti su persone e mezzi, risulta che “le disposizioni governative siano state interamente recepite dalla cittadinanza che ha risposto con senso di responsabilità alle eccezionali misure imposte. Livello di attenzione e precauzioni che devono rimanere tali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Notizia in aggiornamento  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento