Coronavirus, controlli a tappeto: ternani esemplari. Le persone sanzionate e le scuse improbabili

A Ferentillo la violazione più “tenera”, quella di un uomo che a bordo del proprio veicolo stava portando l’uovo di cioccolata alla propria nipotina

foto di repertorio

Una serie di controlli a tappeto per garantire il rispetto delle normative vigenti, volte a limitare il contagio da Coronavirus. Un’attività, quella dell’arma dei carabinieri, di monitoraggio sviluppata sul territorio e senza sosta (giorno e notte ndr) in queste che erano indicate giornate particolarmente delicate.  

Complessivamente il comportamento dei cittadini è stato esemplare, nessun eccesso e un generico responsabile rispetto delle norme: gli appelli delle autorità non sono caduti nel vuoto e il desiderio di tanti italiani di uscire dalla crisi è stato più forte del desiderio di godere di bellissime giornate primaverili.

Oltre al dialogo e alla comprensione, non sono però mancate le situazioni che hanno superato il limite del buon senso, puntualmente sanzionate dai carabinieri. Due cittadini albanesi sono stati sorpresi, poco prima della cascata delle Marmore, mentre si dirigevano in taxi verso l’abitato di Piediluco giustificandosi col fatto di dover portare del denaro ad un loro conoscente. Ad Arrone, invece, all’una di notte un giovane 25enne giustificava la propria presenza fuori dall’abitazione con la necessità di dare da mangiare ai propri cani. L’orario improbabile, l’abbigliamento e la pettinatura curati hanno evidentemente tradito le sue parole. Sanzionati anche due motociclisti.

Ad Acquasparta, un giovane abbandonava la propria moto da cross in un campo dopo aver notato i militari, iniziando a correre in direzione della propria abitazione: raggiunto, ha giustificato le proprie prodezze con la necessità di dover testare la moto. A Terni, invece, in sella ad una Ducati un giovane riferiva ai militari di voler provare la moto del padre. A Stroncone, un uomo ha motivato la propria presenza in strada con la necessità di aiutare un proprio amico nella mungitura delle capre.

Ulteriormente, una donna si stava recando da Terni a Labro per dare da mangiare ad una colonia felina. Sempre a Terni, scuse improbabili quelle di chi cerca un tabaccaio o un giornalaio dall’altra parte della città rispetto al luogo di abituale domicilio, condotte naturalmente sanzionate. A Ferentillo la violazione più “tenera”, quella di un uomo che a bordo del proprio veicolo stava portando l’uovo di cioccolata alla propria nipotina. Un eccesso di bontà che, purtroppo, in periodo di COVID-19 può costare caro nella gestione dell’epidemia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento