Cronaca

Coronavirus, la scuola riparte il 7 gennaio: bus aggiuntivi e vigilanza per evitare gli assembramenti a Terni e provincia

La riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza in previsione della ripresa delle attività didattiche in presenza

foto Giacomo Sirchia

Una data da cerchiare in rosso per la ripresa della didattica in presenza. Il prossimo giovedì 7 gennaio, come è noto, la scuola si rimetterà in moto dopo le festività previste dal calendario. Nel corso della mattinata di oggi, lunedì 4 gennaio, si è tenuta la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, alla quale hanno presenziato le istituzioni.

A tal proposito, sono stati individuati dei luoghi a Terni (sette complessivamente, ndr), Orvieto, Narni e Amelia dove potrebbero crearsi degli assembramenti. Poiché è necessario garantire un numero massimo di alunni, all’interno dei mezzi, sono stati disposti dei controlli che verranno effettuati congiuntamente dalle forze dell’ordine e dai volontari, affinché si possa mantenere il distanziamento sociale. Inoltre verrà aumentato il computo dei mezzi a disposizione, proprio per diluire il numero di fruitori.

Articolo in aggiornamento  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la scuola riparte il 7 gennaio: bus aggiuntivi e vigilanza per evitare gli assembramenti a Terni e provincia

TerniToday è in caricamento