Coronavirus, domenica senza supermercati: i negozi a Terni resteranno chiusi

Serrande abbassate per la grande distribuzione. Dopo Coop, anche gli altri marchi scelgono di non aprire. Ecco le regole per una spesa “sicura” ai tempi del Covid19

Supermercati chiusi domenica a Terni e su tutto il territorio regionale. Dopo la scelta di Coop di tenere le serrande abbassate – almeno per i prossimi 22 e 29 marzo – anche gli altri marchi della grande distribuzione resteranno chiusi. Tutte le principali catene, da Coop a Conad, GMF (Emi, Hurrà, C&C), Magazzini Gabrielli (Oasi, Tigre), L’Abbondanza (Gala), Eurospin e via dicendo non apriranno al pubblico.

Recepito così l’invito che era stato lanciato nelle scorse ore dai sindaci dell’Umbria: “Ci rendiamo disponibili ad un accordo complesso – era scritto nell’appello firmato dai primi cittadini umbri - così come è avvenuto in altre regioni italiane (ad esempio nel Lazio) che nel periodo di emergenza regolamenti gli orari di apertura e chiusura degli esercizi, in modo da garantire il necessario riposo ed una vita normale anche a tutte le lavoratrici ed i lavoratori di supermercati ed attività di distribuzione di generi di prima necessità che dall’inizio di questo periodo critico sono impegnati in prima linea”.

È un risultato importante e per nulla scontato della forte pressione che insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, insieme ai sindacati del commercio, abbiamo messo in campo dall’inizio dell’emergenza - dice Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia - Un risultato dalla doppia valenza, perché non solo consente a lavoratrici e lavoratori, che con grande sacrificio continuano a garantirci la possibilità di fare la spesa, di trascorrere una giornata a casa con le proprie famiglie, ma anche perché riduce sensibilmente gli spostamenti delle persone e delle merci, con un effetto importante anche sulla logistica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dovete uscire solo per estrema necessità – scrive sulla sua bacheca Facebook Laura Pernazza, sindaco di Amelia - e per fare la spesa dovete attenervi alle seguenti regole. Andare da soli (ma questo non significa che se siete 4 in famiglia andate uno alla volta per 4 volte al giorno); Andare una volta, massimo due a settimana (quindi non per comprare una confezione di pasta alla volta) e limitare il più possibile l’accesso; se l’avete, usate la mascherina (utilizzate comunque ciò che avete a disposizione per proteggervi) e guanti, se il negozio non ve li fornisce esigete di avere a disposizione il disinfettante (obbligatorio) per le mani ed usatelo prima di entrare e dopo; se siete anziani non andate a fare la spesa rivolgetevi ad un amico/parente, molti negozi fanno consegna a domicilio; recatevi nel supermercato più vicino alla vostra abitazione; rispettate le distanze di sicurezza. E soprattutto rispettate gli altri, pensate a coloro che lavorano nei supermercati che ogni giorno vengono a contatto con centinaia di persone, stanno correndo un grande rischio. Non ci prendiamo gioco di loro (una cassiera mi riferisce che ieri una signora ha comprato un filo da cucito) e non prendiamoci gioco della nostra vita: è troppo bella”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento