Terni, mascherine in distribuzione anche nelle farmacie private

Servizio gratuito destinato agli over 65. Cinquemila presidi assegnati all’Ater per le famiglie con maggiori difficoltà economiche

Le ventimila mascherine messe a disposizione dall’assessorato regionale alla protezione civile per il Comune di Terni da oggi, 9 aprile, sono in distribuzione anche nelle farmacie private della città.

Grazie alla disponibilità di Federfarma, anche le farmacie private di Terni, oltre a quelle comunali, distribuiranno gratuitamente le mascherine monouso – riservate alle persone con più di 65 anni - assegnate dalla protezione civile della regione Umbria al Comune di Terni. La distribuzione, al termine delle consegne effettuate a cura della protezione civile comunale, inizierà già nella mattinata di oggi e proseguirà nei prossimi giorni.

“La mascherina – spiega una nota diffusa da Palazzo Spada - potrà essere ritirata anche da un incaricato. È sufficiente esibire un documento d’identità della persona con più di 65 anni. Si ricorda che, oltre alle mascherine monouso in distribuzione da stamattina in tutte le farmacie di Terni pubbliche e private, circa cinquemila mascherine dello stesso tipo sono state consegnate all’Ater per una distribuzione diretta ai nuclei familiari con maggiori necessità. Altri quantitativi saranno messi in distribuzione non appena possibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo i dati diffusi dalla protezione civiòe dell’Umbria, ogni giorno 15mila chirurgiche, 12mila tra ffp2 effp3 vengono utilizzate dai servizi sanitari regionali (ospedali, Usl, distretti). Nei magazzini della Prociv umbra ci sono circa 180mila mascherine di scorta che sono distribuite a tutte le 90 residenze protette del territorio regionale, a tutti i Comuni che hanno un coc (centro operativo comunale) e alle aziende che avevano la possibilità di lavorare. La scorta attualmente disponibile dovrebbe coprire le esigenze di circa due o tre settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento