rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Doppia operazione di intervento all’interno del parco della cascata delle Marmore

Due escursionisti infortunati, arrivano gli uomini del Soccorso alpino. Fine settimana di intenso lavoro fra Terni, Orvieto, Spoleto e il Lazio

Fine settimana di lavoro intenso per gli uomini del Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria che hanno portato a termine sei diversi interventi.

La prima richiesta di soccorso al Sasu è arrivata, poco dopo le 11 di sabato mattina, per una persona infortunata in una zona boschiva di Orvieto.

La seconda richiesta di intervento è arrivata invece un’ora dopo, per una persona infortunata durante una competizione di moto da enduro, nei pressi della località Meggiano di Spoleto. Sul posto si sono recate due squadre del Sasu, una proveniente da Spoleto e l’altra da Terni. Giunti sul posto, operatori e tecnici Sasu insieme al personale del 118 hanno provveduto ad evacuare il paziente dall’area impervia con la barella portantina in dotazione mediante l’utilizzo di tecniche alpinistiche, fino all’ambulanza.

Poco prima delle 13 di sabato, una squadra da Terni è stata inviata in supporto ai colleghi del Soccorso alpino e speleologico del Lazio per un climber infortunato presso la Falesia di Configni, in provincia di Rieti. Giunti sul posto insieme al personale del 118 ed elisoccorso della Regione Lazio, un volta prestate le prime cure al paziente, i tecnici hanno provveduto a trasportare il paziente fino all’elicottero del 118.

La prima richiesta di intervento della giornata odierna è arrivata poco prima delle 13.30 per una persona infortunata all’interno del parco della cascata delle Marmore.

La seconda richiesta di intervento è arrivata poco dopo le 14.30 per un endurista infortunato in un’area impervia, lungo il sentiero 421 di San Renziano, nel Comune di Spoleto.

Sul posto, oltre alle squadre del Sasu provenienti da Spoleto e Terni, è stato inviato l’elisoccorso del 118 “Icaro02” con a bordo un medico anestesista rianimatore, un infermiere e un tecnico di elisoccorso del Soccorso alpino e speleologico. Una volta stabilizzato, il paziente è stato trasportato con la barella portantina fino all’elisoccorso, che ha provveduto a trasferirlo presso l’ospedale di Perugia.

La terza e ultima richiesta di soccorso è arrivata poco dopo le 15 per una persona infortunata ad un arto inferiore, sempre all’interno del parco della cascata delle Marmore. Sul posto è stata inviata una squadra del Sasu, unitamente al personale 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia operazione di intervento all’interno del parco della cascata delle Marmore

TerniToday è in caricamento