Emergenza Coronavirus, il sindaco Latini e gli assessori depongono fiori in tutti i cimiteri del territorio

Il primo cittadino e gli esponenti della Giunta si sono recati nei luoghi sacri del territorio. Il capogruppo Gentiletti di Senso Civico: “Occasione persa”

foto di repertorio

Il sindaco di Terni Leonardo Latini e gli assessori della Giunta comunale - stamattina - hanno portato dei fiori in tutti i cimiteri del territorio comunale. Un gesto simbolico, a nome di tutti i cittadini, che non hanno potuto recarsi sulle tombe dei propri defunti in queste giornate pasquali. Nei sedici cimiteri comunali il sindaco e gli assessori sono stati accolti da sacerdoti e parroci, con i quali sono stati condivisi alcuni minuti di raccoglimento.

Alessandro Gentietti: “Occasione persa”

“Nei giorni scorsi avevo avanzato la proposta di consentire anche a Terni che fiorai e spedizionieri potessero fare consegne alle tombe, rispondendo così, pur in tempi di Coronavirus, alle esigenze di quei ternani che nelle festività pasquali vogliono ricordare i loro cari. Ho appreso che la proposta di permettere ai ternani di far consegnare fiori alle tombe non è stata attuata”. Lo dichiara in una nota il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti.

“L'iniziativa dell'amministrazione di Terni di deporre una corona in ogni cimitero è un bel gesto, apprezzabile ma, sicuramente, non incarna nè l'aspetto spirituale nè quello materiale della mia proposta: consentire ad ogni ternano di ribadire il suo legame con i suoi cari venuti a mancare, consentire ai cittadini, sebbene a distanza e nelle norme di sicurezza, di avere un ruolo attivo; valorizzare i fiorai del territorio che già sono tanto penalizzati da questa crisi"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una iniziativa che si poteva attuare senza andare ad annullare le misure di contenimento e di prevenzione, le consegne online sono infatti possibili, e che in altre realtà si sta attuando anche in queste ore in grande armonia e sicurezza, dando anche una risposta economica – seppur parziale – a tutti  quei fiorai che da settimane sono chiusi. Presenterò - conclude il capogruppo - una interrogazione a risposta scritta per capire cosa sia successo a Terni”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento