Prende i soldi e scappa, denunciata la titolare di un’agenzia di viaggi

Operazione della guardia di finanza: la donna è accusata di avere intascato 30mila euro dai clienti senza pagare crociere e viaggi di nozze. I racconti delle “beffe”

Si chiama “Luna di fiele”, l’operazione messa a segno dal nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Terni che ha portato alla denunciata di una imprenditrice ternana, titolare dell’agenzia di viaggi “I viaggi di Oliver”, accusata di avere intascato 30mila euro, “versati all’agenzia da numerosi clienti e promessi sposi che, convinti di prenotare viaggi e crociere in paradisi esotici sognati da una vita, avevano pagato cospicue somme in acconto”.

LEGGI: Gli allarmi su facebook e la “fuga” in poiena estate

Gli investigatori hanno effettuato accertamenti bancari e raccolto le testimonianze di numerosi testimoni, appurando che “la condotta illecita dell’indagata non scaturisse da un dissesto finanziario, ma da una precisa volontà di trattenere le somme versate dai clienti dell’agenzia, che non venivano poi trasferite al tour operator che aveva organizzato il viaggio”. Oltre il danno, anche la beffa, perché i clienti, pur di andare in vacanza, sono stati costretti a fare un secondo bonifico al tour operator presso il quale risultava effettuata la prenotazione, senza che fosse avvenuto il pagamento da parte dell’agenzia di viaggi.

La titolare dell’agenzia di viaggi ternana è stata quindi denunciata alla procura della Repubblica di Terni per il reato di appropriazione indebita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’operazione ‘Luna di fiele’ – spiegano le fiamme gialle di Terni - sottolinea ancora una volta la rilevanza dell’attività svolta a tutela degli interessi economico-finanziari della collettività, in questo caso di cittadini e giovani coppie, che in perfetta buona fede avevano prenotato costosi viaggi, molto spesso in concomitanza con occasioni importanti della propria vita quali anniversari e viaggi di nozze, sicuramente resi ancor più ‘indimenticabili’ dal comportamento illecito della titolare dell’agenzia di viaggi oggetto di indagini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento