Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Incendio a Maratta, revocata l’ordinanza: “Non risultano presenti particolari elementi di rischio”

Il sindaco Leonardo Latini ha provveduto a revocare il provvedimento emesso lo scorso 13 agosto successivo al rogo divampato nell’impianto di selezione dei rifiuti

“Non risultano presenti particolari elementi di rischio, nella zona individuata dalla attuale ordinanza e dal modello di ricaduta delle polveri elaborata da ARPA Umbria”. La Usl Umbria 2 ha inviato, in data martedì 24 agosto, una nota all’interno della quale sono state inserite ulteriori valutazioni, a seguito dei monitoraggi effettuati post incendio, verificatosi nell’impianto selezione rifiuti dell’Asm di Maratta. A seguito di ciò il Comune di Terni, recepite le indicazioni, ha provveduto – nella persona del sindaco Leonardo Latini – a revocare l’ordinanza adottata lo scorso 13 agosto.

Nel contempo resta comunque la raccomandazione: “Ai proprietari di orti e coltivazioni (anche ad utilizzo personale) ricadenti nel perimetro individuato dall’ordinanza del 13 agosto di adottare, quale misura preventiva generale, il lavaggio o la sbucciatura dei prodotti vegetali e per le eventuali produzioni di origine animale, di evitare il razzolamento in prossimità delle strade o comunque in aree particolarmente esposte alle ricadute di polveri”. Come avevamo anticipato dalla nostra redazione di www.ternitoday.it nel corso della giornata di oggi – mercoledì 25 agosto – l’impianto è stato dissequestrato. Contestualmente i tecnici della municipalizzata hanno organizzato diversi incontri, per capire in che modo poterlo far ripartire a pieno regime, e la conseguente cifra necessaria alla riparazione della parte andata distrutta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Maratta, revocata l’ordinanza: “Non risultano presenti particolari elementi di rischio”

TerniToday è in caricamento