Due incendi in poche ore, scatta la caccia al piromane. Appello ai cittadini: segnalate i sospetti

Fiamme nella zona di Poggio Selvarella a Guardea, in pericolo anche case, stalle ed animali. Il sindaco Lattanzi: l’augurio che tutti si adoperino e le forze dell’ordine operino per fermare al più presto la mano incendiaria ed assicurarla tempestivamente alla giustizia

Due incendi in poche ore hanno interessato la zona di Poggio Selvarella a Guardea. Le fiamme sono state domate e la situazione è sotto controllo. Adesso però, scatta la “fase due”: individuare il piromane.

Vergogna – scrive in un post su facebook il sindaco di Guardea, Giampiero Lattanzi - Con l’innesco di ulteriori incendi sono state messe in pericolo anche civili abitazioni, stalle ed animali. L’augurio che tutti si adoperino e le forze dell’ordine operino per fermare al più presto la mano incendiaria ed assicurarla tempestivamente alla giustizia”.

Dopo avere ringraziato “il puntuale ed efficace intervento dei vigili del fuoco, della protezione civile di Orvieto e Guardea, dei carabinieri, dei carabinieri forestali, della polizia municipale, del gruppo volontari antincendio del Comune di Montecchio e di tutti i cittadini intervenuti”, il gruppo di maggioranza del Comune di Guardea rileva però la necessità di “non sottacere l’importanza che il responsabile di questo scempio ambientale, che ormai da giorni imperversa a Guardea, al più presto venga assicurato alla giustizia. È un accorato invito a tutti i cittadini a segnalare senza indugio qualsiasi sospetto ed alle forze dell’ordine ad adoperarsi, fino in fondo, affinché situazioni del genere non abbiano mai più a ripetersi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento