rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, medico sospeso dopo rifiuto di andare dal dottore indicato dall'Ordine per l'esenzione dal vaccino

Il Tribunale amministrativo regionale dell'Umbria respinge il ricorso di un dentista contro la sospensione dalla professione

Dentista sospeso dall’Ordine perché non aveva presentato un valido certificato, di esenzione dal vaccino fa ricorso al Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria, ma perde.

Il medico difeso dall’avvocato Massimo Longarini, ha presentato ricorso contro l’Ordine provinciale dei Medici, chirurghi e odontoiatri di Terni, rappresentato dall’avvocato Daniele Proietti, chiedendo l’annullamento del provvedimento di sospensione per il mancato rilascio di certificazione di esenzione dal vaccino Covid.

Il professionista ha impugnato il provvedimento con il quale si chiedeva di presentare un nuovo certificato medico di esenzione in quanto, quello precedente, era scaduto. Per il nuovo documento, però, l’ordine professionale indicava una serie di medici a cui rivolgersi. Senza certificato di esenzione sarebbe scattata la sospensione.

Il Tar ha rigettato l’istanza di misure cautelari monocratiche in quanto l’invito a presentare il certificato di esenzione non equivale alla sospensione, nonché priva di qualsiasi efficacia immediatamente lesiva.

Ne consegue la dichiarazione di inammissibilità del ricorso e la condanna del ricorrente al pagamento delle spese processuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, medico sospeso dopo rifiuto di andare dal dottore indicato dall'Ordine per l'esenzione dal vaccino

TerniToday è in caricamento